Holding dell’Arredo, B&S, Panmedia, aggiornamenti 19/04/2011

Roma 19 aprile 2011


TESTO UNITARIO

ci è pervenuta la convocazione del Ministero del Lavoro perla Cigs Panmedia. L’incontro si terrà mercoledì 20 aprile alle ore 11.00, presso la sede del Ministero del lavoro in Via Fornovo 8, in Roma. E’ importante la presenza delle Strutture e delle RSU/RSA coinvolte.

Con l’occasione di seguito alcuni aggiornamenti:

Holding dell’Arredo: il curatore fallimentare, come da impegni presi in sede ministeriale, ha provveduto ad attivare la procedura della Cigs in deroga per gli apprendisti presso le regioni Toscana ed Umbria. Inoltre, ci ha formalmente comunicato l’apertura della procedura di mobilità.
Da una verifica effettuata con lo studio Donati, consulente di Panmedia, è emerso che si è occupato di predisporre le buste paga ed i Cud relativi a quel periodo. Già inviati in via telematica, non sono mai stati stampati, né consegnati ai dipendenti, dato che ormai tutti gli uffici di Panmedia sono chiusi. Il curatore fallimentare di HdA, si è impegnato a presentare formale richiesta allo studio Donati, affinché gli vengano consegnati i suddetti documenti e si possa procedere alla consegna ai dipendenti.

Panmedia: è attesa in questi giorni la decisione del Tribunale di Torino sull’ammissione al trattamento di Amministrazione Straordinaria, cosa resa poco probabile dagli ultimi sviluppi.

B&S: è stata dichiarata fallita dal tribunale di Tivoli lo scorso 15 marzo. La curatela è stata affidata allo studio di consulenza De Sanctis di Tivoli. Lo abbiamo contattato per sollecitare iniziative tempestive che consentano l’accesso, quanto prima, agli ammortizzatori sociali. A tal proposito, qualora anche Panmedia venisse dichiarata fallita, abbiamo sollecitato il Dott. De Sanctis a revocare tempestivamente il contratto di affitto dei punti vendita Aiazzone, delle logistiche e della sede.
L’intenzione del curatore è, piuttosto, procedere rapidamente alla vendita dell’azienda. Successivamente attivare il percorso di revoca e/o di accesso agli ammortizzatori sociali.

Abbiamo già espresso la nostra contrarietà a tale percorso ed evidenziato l’urgenza di intraprendere la strada che dia le maggiori garanzie possibili ai lavoratori.
Naturalmente questo dipenderà dalle sorti di Panmedia.

Tuttavia, qualora le intenzioni del Dott. De Snctis restassero invariate, sarà necessario esercitare il massimo della pressione possibile.

Emmedue: ha inviato formale comunicazione di avvio della procedura di mobilità per tutti i dipendenti ed abbiamo già provveduto ad inviare formale richiesta di incontro.

p/FILCAMS Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi