Haas, Accordo CdS 02/05/1994 – 31/10/1994

VERBALE DI ACCORDO

(Contratto Collettivo di Solidarietà)
Art. 5, commi 1, 2, 3 e 4 legge 236/93

Addì, 19 aprile 1994, presso la sede dell’Unione del Commercio del Turismo e dei Servizi si sono incontrati i Signori:

-Per la HAAS S.p.A.: Antonio Consonni, Daniele Girotto;
-Per l’Unione Commercio: Pierantonio Poy;
-Per la R.S.A.: Marinella Angelici;
-Per la FILCAMS-CGIL: Mattia Quitadamo
-Per la FISASCAT-CISL: Tommaso Calabrese, Norma Moruzzi.

Le parti, come sopra, all’esito della trattativa, hanno raggiunto il seguente accordo.

PREMESSO
    -che HAAS S.p.A. ha predisposto un piano di riorganizzazione e rilancio dell’attività aziendale, mirato da un lato a recuperare efficienza ed efficacia nella gestione, e, dall’altro a consolidare posizione di mercato competitiva;
    -che gli interventi effettuati o in corso di attivazione, comportanti forti investimenti, coinvolgono la razionalizzazione di diverse attività aziendali ed, in particolare, la ristrutturazione delle reti e dei punti di vendita sul territorio nazionale;
    -che gli investimenti ed interventi già realizzati, a causa della grave crisi di mercato, non hanno finora conseguito adeguati ritorni;
    -che, alla luce dei risultati economici e finanziari, che hanno portato a perdite d’esercizio nel corso degli anni 1992 e 1993, si rendono necessari interventi sulla struttura organizzativa, diretti soprattutto al contenimento dei costi;
    -che su questa pesante situazione, in aggiunta a quanto programmato per ampliare le linee di prodotti, a potenziare le esportazioni e a ristrutturare ulteriori punti vendita, HAAS S.p.A. necessita ridurre i costi diretti, ed in particolare quelli del personale;
    -che, per i motivi esposti, con comunicazione in data 05.01.94, HAAS S.p.A. ha ampiamente motivato alle Organizzazioni Sindacali l’intervento di necessaria riorganizzazione societaria;

-che, per i motivi di cui sopra, la Società ha avviato procedura di CIGS in data 05.01.1994 per numero 25 lavoratori;

-tutto ciò premesso, le parti convengono quanto segue:

    1)La HAAS S.p.A. rinuncia, allo stato attuale, all’intrapresa procedura di CIGS di cui in premessa;

2)Con effetto dal 02.05.1994 e fino al 31.10.1994 (mesi sei) l’orario di lavoro di n° 70 (settanta) dipendenti sarà ridotto nella seguente misura e con le seguenti modalità:

    Settore e/o Filiale
    N° Dipendenti
    Orario settimanale pieno
    % Riduzione
    Nuovo orario settimanale
    N° ore riduzione
    MI-Sede
    33
    40
    35
    26
    14
    Bari
    4
    40
    35
    26
    14
    Bologna
    4
    40
    35
    26
    14
    Cascina (PI)
    3
    40
    35
    26
    14
    Firenze
    4
    40
    35
    26
    14
    Meda (MI)
    1
    40
    35
    26
    14
    MI- Via Verri
    4
    40
    35
    26
    14
    Napoli
    6
    40
    35
    26
    14
    Roma
    4
    40
    35
    26
    14
    Taranto
    4
    40
    35
    26
    14
    Torino
    3
    40
    35
    26
    14
    70
      Conseguentemente l’orario di lavoro di n° 40 ore settimanali (cosi come previsto dal C.C.N.L. Terziario applicato in Azienda) verrà ridotto a n. 26 ore settimanali.
      La nuova articolazione dell’orario, in relazione ai vari settori interessati alla riduzione, costituisce oggetto dell’allegato al presente verbale di cui costituisce parte integrante;
    3)corrispondentemente, per lo stesso periodo, ogni elemento della retribuzione, ivi compreso 1’accantonamento del T.F.R. verrà proporzionalmente ridotto;
    4)le parti dichiarano che intendono avvalersi dei benefici di legge in materia previsti dall’art. 5, commi 1, 2, 3 e 4 della legge 236/1993 (contratti di solidarietà).
      In tal senso la Società si attiverà immediatamente, presso le sedi competenti, per dar corso alla procedura per l’ammissione ai benefici di legge. L’azienda comunicherà alle OO.SS. l’iter procedurale che la stessa espleterà nei confronti degli Enti Pubblici;
    5)le parti si danno atto che, in ipotesi di mancato ottenimento dei provvedimenti amministrativi da parte delle Autorità competenti, le riduzioni d’orario, così come regolate dal presente accordo, non daranno luogo ad alcun onere retributivo a carico della Società.
      In tale eventualità le parti si rincontreranno per esaminare la nuova situazione determinatasi;

    6)ai sensi dell’art. 5, comma 10, della legge 236/1993 nel caso si verifichino esigenze di maggior lavoro, che possano essere soddisfatte con un aumento dell’orario ridotto, la Società informerà immediatamente la R.S.A. e le OO.SS. al fine di determinare congiuntamente le relative modalità di attuazione;

    7)per tutta la durata del presente accordo la Società, la R.S.A. e le OO.SS. si incontreranno bimestralmente per le informazioni relative all’attuazione dell’accordo stesso, con particolare riferimento alla dinamica dei livelli occupazionali.

Letto, confermato e sottoscritto.

ACCORDO SINDACALE INTEGRATIVO

Addì, 19 aprile 1994, presso la sede dell’Unione del Commercio del Turismo e dei Servizi della Provincia di Milano, tra la HAAS S.p.A. rappresentata dai Sigg. Daniele Girotto e Antonio Consonni, con il Sig. Pierantonio Poy dell’unione e la R.S.A. in persona della Sig.ra Marinella Angelini, assistita dai Sigg. Tea Quitadamo della Filcams-Cgil, Tommaso Calabrese e Norma Moruzzi della Fisascat-Cisl,

ad integrazione di quanto previsto nell’accordo sindacale sottoscritto in data odierna presso questa sede, si é convenuto quanto segue:

EROGAZIONE DI ANTICIPAZIONI

Nei confronti dei lavoratori interessati dal contratto di solidarietà e per il periodo di vigenza dello stesso contratto, l’Azienda effettuerà un’erogazione mensile a titolo di prestito non fruttifero, di Lire 350.000 (trecentocinquantamila) nette. Tale erogazione sarà restituita dal lavoratore all’atto della concessione dei benefici di legge connessi al contratto di solidarietà.

In caso di mancata emissione del provvedimento amministrativo, le erogazioni effettuate varranno quale unica anticipazione del TFR individualmente maturato.

Letto, confermato e sottoscritto.