H.I.T. VERBALE D’INCONTRO – 20 Settembre 2001

VERBALE DI INCONTRO

    Addì 20 settembre 2001 presso la sede dell’Unione Parmense degli Industriali si sono incontrati:

    • la HIT HOLDING ITALIANA TURISMO SPA rappresentata a tutti gli effetti contrattuali di legge dal Direttore Centrale delle Risorse Umane dr. Corrado Guiducci con la partecipazione del sig. Walter David Direttore Generale della Divisione Turismo, dal sig. Dino Fiorindo Direttore Esecutivo della Divisione stessa e dal dr. Tullio Carnerini della Direzione R.U. assistiti dal dr. Enea Bianchini dell’ufficio sindacale dell’unione Parmense degli Industriali
    e
    • le MAESTRANZE DIPENDENTI rappresentate dalle R.S.U. nelle persone dei componenti firmatari assistiti dai segretari nazionalidellaFILCAMS-CGIL- FISASCAT-CISL e UILTUCS-UIL e i sigg.i: d.ssa Antonia Franceschini e dal sig. Antonio Michelagnoli e Caterina Fulciniti, nonché dalla FILCAMS-CGIL PROV. Di Parma nella persona della sig.ra Elisa Camellini e dalla FILCAMS-CGIL PROV. Di Milano nella persona del sig. Romeo Savoia e dalla FISASCAT-CISL PROV. Di Parma nella persona della sig.ra Michela Tosini.

    per esaminare congiuntamente il progetto relativo al piano di riorganizzazione e razionalizzazione delle strutture della Divisione Turismo, finalizzato ad una ottimizzazione delle linee di prodotto ed al miglioramento delle attività stesse.

      In tale contesto l’azienda ha illustrato le linee guida del progetto nel cui ambito è previsto:

    a)il compattamento delle attività di business su Parma con conseguente sinergie operative ed un organico previsto di 125/130 addetti;
    b)la concentrazione sempre sulla sede di Parma delle attività di booking, (attualmente operanti su 4 sedi) in un’unica struttura di circa 20 addetti che opererà congiuntamente al call center della Divisione Sestante;
    c)revisione dell’attuale rete commerciale, con particolare riferimento ai promotori, che verrà trasformata da “diretta” a “indiretta” e composta da circa 10 agenti di commercio.

    In relazione a quanto sopra ed all’esame congiunto effettuato dalle parti le Organizzazioni Sindacali hanno dato atto all’azienda di aver fornito adeguata ed esauriente informazione.

    Le Organizzazioni Sindacali stesse procederanno nei prossimi giorni ad informare compiutamente le maestranze dipendenti mediante apposite assemblee.
    Successivamente l’azienda procederà ad incontrare, nelle sedi di Milano, Torino e Roma i lavoratori interessati, al fine di verificare la loro disponibilità a riposizionamenti presso la sede di Parma.

    Successivamente le Parti si incontreranno a livello territoriale per esaminare i dati delle ricognizioni e per verificare eventuali possibilità riallocative nell’ambito di altre strutture aziendali esistenti sul territorio.

    Per quanto riguarda la sede di Parma l’incontro verterà sulle ricadute logistiche/organizzative conseguenti agli interventi previsti. Sempre sulla sede di Parma l’azienda procederà agli incontri relativi alla rete dei promotori.

    Tali contatti dovranno esaurirsi entro il 15 ottobre p.v., entro il 20 ottobre p.v. le Parti si rincontreranno a livello nazionale al fine di esaminare compiutamente la situazione ed individuare le necessarie soluzioni.

    Quanto sopra anche alla luce della situazione complessiva determinatasi nel Settore del Turismo a seguito dei tragici avvenimenti U.S.A. dell’11 settembre 2001.

    Letto approvato e sottoscritto.

    p. la H.I.T.
    HOLDING ITALIANA TURISMO SPAp. FILCAMS-CGIL

    p. FISASCAT-CISL

    p. UILTUCS-UIL
    p. UNIONE P.SE INDUSTRIALI
    p. OO.SS. TERRITORIALI

    p. R.S.U.