Gum: «E’ indispensabile l’integrità della rete distributiva»

30/01/2003

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO





29 gennaio 2003
GALLIPOLI CASARANO
Page 82



Manifestazione provinciale di tutti i dipendenti davanti ai cancelli del supermercato
Gum, rinviato lo sfratto

«E’ indispensabile l’integrità della rete distributiva»
        Nuova proroga per l’esecuzione dello sfratto per morosità della Cedi Puglia dal supermercato Gum: è questo il risultato conseguito dalla mobilitazione di buona parte dei dipendenti della catena Gum della provincia, accorsi per dare man forte ai colleghi di Gallipoli che si erano asserragliati nei locali situati sulla Statale 101. Considerata la tensione, la vicenda è stata seguita a distanza anche dalla Prefettura e lo stesso magistrato del lavoro avrebbe preso atto dei timori per l’ordine pubblico. A scongiurare il paventato blocco della Statale – erano comunque presenti ingenti forze di polizia in tenuta antisommossa agli ordini del dirigente del commissariato, dottore Pantaleo Nicolì – ha contribuito l’intervento del sindaco Giuseppe Venneri, il quale, aderendo alla richiesta dei dipendenti, si è recato sul posto insieme con gli assessori Antonio Del Prete e Francesco Crisogianni.
        «D’intesa con l’avvocato Gimo Vergine, legale della società Sovar proprietaria dell’immobile – dice il sindaco – l’esecuzione dello sfatto è slittata al 10 febbraio, proroga che ha soddisfatto anche i rappresentanti sindacali presenti, i quali ritengono indispensabile conservare l’integrità della rete distributiva a sostegno del concordato preventivo, che farà anche attivare la cassa integrazione per i dipendenti».
        I quali a Gallipoli sono 37 e continuano a stare in assemblea permanente nei locali del supermercato, dove ieri si erano asserragliati, mentre alcuni lavoratori si erano incatenati alla serranda che bloccava l’ingresso.
        Parallelamente alla vicenda sfratto, si sviluppa quella di un’eventuale licenza al gruppo Selex. «Ho scritto una lettera al governatore Fitto e al sindaco Venneri – dice in proposito Vito Perrone, segretario provinciale Ugl-terziario – chiedendo che non sia autorizzata alcuna licenza per supermercati sul territorio di Gallipoli finchè non si sblocca la vicenda Gum».
Giuseppe Albahari