Gucci, Piattaforma rinnovo CIA 13/03/2009

Roma, 13 marzo 2009

Oggetto: Piattaforma Gucci

Raccomandata R.R.
Anticipata Via Fax

                          Spett.le
                          Direzione Gucci

                      c.a. Drssa Stefania Orselli
                      Via Don Lorenzo Perosi, 6
                      50018 Casellina Scandicci (FI)
                      Fax 055-75923225

In allegato alla presente Le alleghiamo la Piattaforma rivendicativa per il rinnovo del contratto Integrativo GUCCI Negozi Italia.

Distinti saluti

FILCAMS – CGILFISASCAT – CISLUILTuCS – UIL
( L. Coppini) (R. Raso) (G. Rodilosso)

Piattaforma rivendicativa per il rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale per i dipendenti dei negozi del Gruppo Gucci

Relazioni sindacali

    ·Si richiede un rafforzamento del sistema di relazioni sindacali per quanto attiene il diritto di informazione preventiva e confronto sul mercato del lavoro.

Mercato del lavoro

    ·Apprendisti: si richiede un approfondimento sul possibile utilizzo dell’apprendistato.
    ·Contratti a termine: si chiede di individuare i criteri di precedenza per i lavoratori assunti con contratto a termine nel passaggio a tempo indeterminato.

    Infortunio sul lavoro/malattia

      ·Si richiede la conservazione del posto di lavoro, fino a guarigione avvenuta e il pagamento al 100% del possibili infortuni.

    Lavoro domenicale e festivo

      ·Si richiede una rivalutazione delle competenze per il lavoro domenicale e festivo

    Negozi situati negli aeroporti

      ·Si richiede una classificazione adeguata al lavoro in aeroporto

    Congedi parentali

      ·Si chiede la possibilità per le lavoratrici e lavoratori con figli a carico, di poter usufruire di alcuni giorni di permesso retribuito, in aggiunta al CCNL, per assistere i figli durante la malattia.

    Premio variabile

      ·Si richiede una rivisitazione complessiva sul funzionamento dell’impianto di salario variabile e una valutazione complessiva dell’andamento dello stesso negli anni 2007-2008. Va introdotta, inoltre, la possibilità di un confronto sul preventivo e di una eventuale revisione del modello stesso.

    Classificazione

      ·Sono state rilevate grosse criticità nella gestione del modello di classificazione del personale. Occorre, quindi, una revisione del modello in modo da garantire i tempi di classificazione e una soluzione che includa il personale, anche di elevata anzianità di servizio, nel sistema di classificazione premiale professionale.

    Segreterie Nazionali
    Filcams CGIL Fisascat CISL Uiltucs UIL

    Roma, 13 marzo 2009