Guardie giurate contro Maroni per il contratto

05/04/2006
    mercoled� 5 aprile 2006

      Pagina 15 – Economia & Lavoro

      VIGILANZA PRIVATA

        Guardie giurate contro Maroni
        per il contratto

          Scioperano per tutto il giorno, domani, i lavoratori della vigilanza privata che protestano per il ritardo, ormai di 23 mesi, del rinnovo del contratto nazionale. Le guardie giurate si faranno sentire in diverse iniziative organizzate in molte citt� italiane e con un presidio davanti al ministero del Welfare.

            L’ultimo, decisivo nodo che ha bloccato la lunga vertenza riguarda proprio la decisione del ministero di non concedere il proprio assenso all’accordo economico gi� raggiunto dalle parti. �Ma dopo 23 mesi senza uno straccio di contratto gli operatori del settore non sono pi� disponibili a ulteriori rinvii e attese – spiegano i sindacati di categoria, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs -e adesso questo rinnovo si � perso nei meandri del ministero�.

              Rinunciano allo sciopero che era stato indetto nei giorni dellw elezioni i vigilantes che aderiscono all’Ugl e che avevano lanciato l’invito a una gita fuori porta. �Alla base della decisione – spiega l’Ugl – c’� il via libera del ministro Maroni al decreto interministeriale che, di fatto, d� validit� alla parte normativa del rinnovo contrattuale. Si tratta di un grande risultato sul quale ormai poco speravamo�.