GUARDIE GIURATE ANCORA SOTTO ATTACCO CRIMINALE

06/08/2003

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

6 agosto 2003

GUARDIE GIURATE ANCORA SOTTO ATTACCO CRIMINALE

Nota di Maurizio Scarpa, segretario nazionale Filcams e responsabile del settore vigilanza privata, su due attacchi criminali a furgoni portavalori.

«In due giorni si sono verificati due attacchi criminali a furgoni portavalori in Sardegna. Chi ha visto le immagini è rimasto certamente impressionato per la violenza perpetrata.

Due episodi che mettono in evidenza come il settore della vigilanza privata sia esposta quotidianamente a gravi pericoli per l’incolumità degli operatori, spesso messi in condizioni di operare senza le minime dotazioni necessarie.

Infatti se risultassero confermate le indicazioni riportate dalla stampa che in uno dei due casi si operava in zone non coperte dal segnale radio (quale del telefonino o della centrale operativa, sempre che la azienda ne sia dotata!) ancora una volta verrebbe confermata non solo la mancanza di affidabilità di molte azienda che operano nel settore, ma la totale inadeguatezza dei controlli effettuati dalle prefetture nel rilascio delle licenza.

Tra l’altro è con sconcerto che registriamo dichiarazioni di alcune autorità che affermano l’inutilità di alcune forme di strumenti preventivi quali l’utilizzo di agenti chimici (presente in uno dei due casi) che rendono inutilizzabili le banconote, metodo utilizzato in tutta Europa con risultati più che soddisfacenti.

Queste dichiarazioni ci pare tendano a nascondere una colpevole negligenza da parte aziendale e della questura di non aver dato la necessaria pubblicità al fatto che almeno in un caso il furgone era dotato di tale dispositivo, rendendo quindi inutile il valore deterrente.

Nell’esprimere la solidarietà della Filcams agli operatori coinvolti nei fatti criminali di cui sono stati oggetto, anche per l’alta professionalità dimostrata in un frangente così difficile, vogliamo ribadire la necessità di accelerare una riforma del settore che faccia chiarezza sulle reali capacità operative delle aziende chiamate a svolgere questi delicati compiti, e a dare un sempre maggior riconoscimento professionale alle Guardie Particolari Giurate».