Gruppo Rinascente, proclamazione sciopero 29/03/2002

Alle lavoratrici e ai lavoratori del Gruppo Rinascente

A oltre un anno dal suo avvio, la vertenza di rinnovo della contrattazione integrativa del Gruppo Rinascente segna il passo alla luce delle posizioni di chiusura che l’Azienda manifesta su tutti i principali temi oggetto del confronto.

Sul lavoro part-time, come sul lavoro a tempo determinato , l’azienda ritiene di poter agire autonomamente e con mano libera alla luce delle nuove norme che l’attuale Governo ha introdotto o ha in programma di attuare, rifiutando qualsiasi confronto con i lavoratori e il sindacato su queste tematiche e sull’organizzazione del lavoro, con l’obiettivo di realizzare un’ulteriore frantumazione e precarizzazione della manodopera.

Sulle domeniche l’azienda parte dal presupposto inaccettabile che il lavoro domenicale è in realtà lavoro ordinario, quindi non volontario, e dichiara di non voler riconoscere la maggiorazione nella misura prevista dal CCNL.

Sul trattamento di malattia l’azienda persiste nel non voler estendere a tutti i lavoratori l’ integrazione al 100% della retribuzione per il periodo compreso dal 4° al 20° giorno di malattia

Sul salario l’azienda ha formulato delle proposte ancora molto distanti dalle nostre richieste. Al di là delle belle parole, la quota salariale di perequazione per chi non gode del premio fisso è nelle idee dell’ azienda incerta nelle quantità, non garantita e perfino riassorbita dal premio variabile. Analogamente, per quanti godono del premio fisso, l’ azienda propone un meccanismo di salario variabile il cui montante complessivo è di poco superiore a quello di oggi e ne prevede anche l’ abbattimento per effetto dei trattamenti fissi già esistenti.

Alla luce di tali considerazioni e degli altri elementi di insoddisfazione presenti in ordine ai temi dei diritti sindacali, del lavoro notturno e del lavoro disagiato, le segreterie nazionali unitamente al coordinamento nazionale del Gruppo Rinascente hanno proclamato

UNA GIORNATA DI SCIOPERO

PER L’INTERO GRUPPO RINASCENTE

IL 29 MARZO 2002

Filcams-CGIL Fisascat-CISL UILTuCS-UIL