Gruppo PSA, esito incontro 14/02/2020

Roma, 14/02/2020

Testo unitario

Il giorno 14/02, presso la Confcommercio di Milano si è svolto l’incontro relativo alla trattiva di rinnovo del CIA di Peugeot Citroen Retail.

Il contratto riguarda circa 350 lavoratori suddivisi nelle sedi presenti a Roma e Milano.

Il rinnovo si è presentato fin da subito molto complesso a causa della posizione intransigente della direzione aziendale che intendeva smantellare l’attuale impianto contrattuale con alcuni istituti messi in pesante discussione.

Ore di permesso per visite mediche, le due mezze giornate del 24 e 31 dicembre, i trattamenti di mensa e ticket restaurant, le indennità relative alle trasferte e a turni e giornate di lavoro festivi i capitoli principali della discussione.

Dallo sviluppo della negoziazione sono emerse chiare due riflessioni: a parte il tema della mensa e la gestione dei permessi ROL nessun capitolo contrattuale incide in maniera determinante sul costo del lavoro e il bilancio aziendale. Su questi due punti la delegazione sindacale si è resa disponibile a studiare le opportune soluzioni.

Il tema dell’armonizzazione di trattamenti tra lavoratori neo assunti e lavoratori di maggior anzianità aziendale era del tutto strumentale e di nessun interesse da parte aziendale. Nell’ultima proposta una serie di istituti negoziali infatti non prevedevano la parificazione tra neo e vecchi assunti.

Nella giornata odierna quindi, stante una posizione aziendale intransigente che ha offerto due proposte entrambe irricevibili (riduzione delle ore di permesso visite mediche e possibilità di utilizzo solo a esaurimento ROL, o azzeramento delle indennità turni, sabati e festivi) la delegazione sindacale ha deciso di sottoporre alle assemblee dei lavoratori l’avvio delle iniziative di lotta con lo svolgimento di due scioperi di 4 ore. Uno da effettuarsi nel corso della giornata di martedì 18 febbraio e la seconda da effettuarsi nel mese di marzo.

A fronte della comunicazione aziendale, pervenuta in data odierna, della formale disdetta del CIA ed eventuali accordi in essere riconducibili alla Società stessa, la riunione già programmata per il giorno 26 febbraio e da considerare annullata.

Ci riteniamo comunque disponibili a discutere di eventuali proposte diverse da quelle fin qui ricevute.

p. la Filcams Nazionale

Federico Antonelli