Gruppo PAM, proclamazione sciopero 25/11/2000

COMUNICATO PAM

Il Coordinamento Nazionale dei delegati e delle strutture sindacali interessate del Gruppo PAM, riunito a Bologna il 31 ottobre 2000, oltre ad una discussione che definisse l’ipotesi della piattaforma rivendicativa per il Contratto Integrativo Aziendale, ha affrontato la situazione dei rapporti sindacali oggi esistenti in Azienda.

Il Coordinamento Nazionale giudica questi rapporti estremamente negativi nell’intero Gruppo e in maniera particolare nei negozi ex Superal, dove vengono messi costantemente in discussione dall’azienda le condizioni di lavoro ed i diritti esistenti.

A questo va aggiunto la forte violazione del diritto di sciopero avvenuta durante l’iniziativa svoltasi in Toscana il 28 ottobre scorso, quando squadre antisciopero, provenienti da altre regioni e dalla stessa Toscana, e composte prevalentemente da lavoratrici e lavoratori deboli e ricattabili e costretti dall’azienda a questa scelta, sono entrate nei negozi in sostituzione dei lavoratori che scioperavano.

Per queste ragioni, perché siano ripristinate condizioni di normali rapporti sindacali in tutto il Gruppo PAM, perché non si violino i diritti e le normative in ex Superal fino a che non siano sostituite dal nuovo Contratto Integrativo Aziendale, Filcams Fisascat Uiltucs Nazionali dichiarano uno

sciopero per

Sabato 25 novembre 2000

per l’intera giornata

con volantinaggio davanti ai negozi

Per la Sede e i Magazzini, dove si lavora su cinque giorni, lo sciopero verrà effettuato nella giornata di venerdì 24 novembre 2000

Il Coordinamento Nazionale delle strutture e dei Delegati del Gruppo PAM

Le Segreterie Nazionali FILCAMS FISASCAT UILTuCS