Gruppo Pam, Accordo integrazione CIA premio di risultato 10/05/2002

VERBALE DI ACCORDO SINDACALE

In data 10 maggio 2002,

tra:

Gruppo PAM Spa rappresentata dai Sigg.ri Vittorio Massagrande, Antonio Maguolo e Manuel Cordioli

e

Le organizzazioni sindacali nazionali di categoria:
FILCAMS-CGIL rappresentata dai Sigg. Ramona Campari e Luigi Coppini
FISASCAT-CISL rappresentata dal Sig. Mario Piovesan
UILTUCS-UIL rappresentata dai Sigg.ri Gianni Rodilosso ed Emilio Fargnoli,

Si è convenuto quanto segue

Articolo 1:
Il contratto collettivo di secondo livello Gruppo PAM s.p.a. 27 giugno 1996 è scaduto il 31 dicembre 1999 non prevedendo, al suo interno, alcuna clausola di ultrattività. La trattativa per il suo rinnovo, avviata con la presentazione della piattaforma il 5 febbraio scorso è stata particolarmente articolata e complessa, stante l’acquisizione, avvenuta il 1 maggio 1998, della Società Superal T s.r.l. il cui personale conferito, ai sensi dell’accordo 18 maggio 1998 intervenuto ex art. 47 legge 428/1990, ha mantenuto i trattamenti economici/normativi in essere precedentemente il conferimento fino alla stipula del nuovo contratto integrativo Gruppo PAM s.p.a. sottoscritto in data odierna.
Le Parti hanno pertanto ritenuto opportuno stipulare il presente accordo-ponte.

Articolo 2: compenso variabile anno 2001
Viene prorogato all’esercizio 1 gennaio – 31 dicembre 2001 il sistema di compensi variabili previsto dal C.I.A. 27 giugno 1996; le Parti, nel corso del confronto, hanno verificato che l’ammontare del compenso è pari ad un importo lordo di € 250,00, che sarà erogato come previsto al successivo art. 3.

Articolo 3: modalità di erogazione
L’importo di cui all’articolo 2 verrà erogato ai dipendenti di Gruppo PAM s.p.a nei confronti dei quali abbia trovato applicazione il sistema di salario variabile previsto dalla contrattazione di secondo livello Gruppo PAM s.p.a. nell’anno 2001.
L’importo di cui all’articolo 2 non compete pertanto ai dipendenti in forza presso il deposito di Pontedera.
Si confermano le ulteriori modalità di erogazione e caratteristiche dell’importo previste dal citato C.I.A. 27 giugno 1996, salva ovviamente l’erogazione nel mese di maggio anziché aprile.

Articolo 4: decorrenza e durata
Il presente accordo si compone di quattro articoli. Esso, ha validità dal 1 gennaio al 31 dicembre 2001.