Gruppo Lombardini Holding, esito incontro 12/03/2009

                              Roma, 18 marzo 2009

TESTO UNITARIO

Oggetto: Gruppo LOMBARDINI HOLDING –Esito Incontro 12/03/09

Cari compagni,

il 12 marzo scorso si è tenuto il previsto incontro con il Gruppo Lombardini, che ha presentato una ipotesi di riorganizzazione del canale Cash&Carry mentre sul modello di Retail, che comprende i Supermercati e gli Iper, ci ha comunicato due aperture a Mapello ed Albino nella formula Iper e la soluzione delle criticità in Sardegna ad esclusione di Sassari.

L’azienda ha confermato l’attuale assetto organizzativo con la Holding, quale Società che racchiude nel proprio perimetro le Divisioni, Cash&Carry, Discount Retail che sono comunque società distinte e a fronte delle caratteristiche di queste abbiamo richiesto che è necessario la presentazione di un piano organico e completo del rilancio commerciale e di gestione.

La direzione aziendale si è impegnata a fornire già nel prossimo incontro quanto richiesto, che per parte nostra riteniamo debba costituire un quadro di riferimento certo dopo il piano di dismissione 2007-2008, conclusosi con la cessione di 62 punti vendita nel Veneto ed in Friuli.

Come Organizzazioni Sindacali, abbiamo evidenziato che esistono accordi integrativi di canale di singolo territorio ed un protocollo di intesa territoriale che devono essere rispettati da parte dell’azienda, quindi con erogazione del premio di risultato se maturato; ribadendo che il rispetto di tali condizioni, diventano presupposto indispensabile per il prosieguo di relazioni sindacali corrette.

Abbiamo avanzato, inoltre, la richiesta che gli accordi integrativi territoriali esistenti dovranno trovare esplicito riferimento per una contrattazione aziendale nazionale, con l’obiettivo di costruire un accordo quadro per un integrativo nazionale di gruppo, proposta su cui l’azienda si è detta d’accordo.

Pertanto il primo punto dell’accordo quadro sarà costituito da un protocollo sulle relazioni sindacali che verrà discusso già nel prossimo incontro con l’azienda, che si terrà il 30 aprile prossimo.

Vi anticipiamo, che in concomitanza del prossimo incontro, sarà convocato il Coordinamento Nazionale Unitario per affrontare una discussione complessiva sia sul protocollo per le relazioni sindacali sia sulla predisposizione dell’accordo quadro.

Sarà nostra cura comunicarvi tempestivamente la sede dell’incontro.

p. La Filcams CGIL Nazionale
(Elisa Camellini)