Gruppo Grancasa, esito incontro 31/03/2016

Roma, 4 aprile 2016

Il 31 marzo 2016 si è tenuto il previsto incontro con il Gruppo Grancasa finalizzato a continuare il confronto volto a individuare tutti gli strumenti possibili per limitare l’impatto occupazionale tenuto conto del persistente stato di crisi che continuano a vivere le aziende del Gruppo.

L’azienda all’inizio dell’incontro ci ha consegnato i dati relativi alla composizione organica delle aziende del Gruppo che troverete in allegato.

Inoltre, il responsabile aziendale ha confermato l’intenzione di condividere di un nuovo Contratto di Solidarietà, per le ragioni sociali Grancasa S.p.A., Grandi Magazzini Bossi S.p.A., il Mercatone di Desenzano S.r.l. e il Mercatone dell’Umbria S.r.l..

Come OO.SS. abbiamo ottenuto, così come avevamo chiesto nel precedente incontro, di tenere insieme nel percorso complessivo di accesso al CdS le tre situazioni più critiche, ovvero i punti vendita di Sarzana (SP), Castellanza (VA) e Villorba(TV), nonostante gli esuberi dichiarati sono stati definiti dall’azienda strutturali.

Oltre al Contratto di Solidarietà, per arginare l’impatto occupazionale, si sono individuati altri due strumenti, l’accesso ad una procedura di licenziamento con l’esclusivo criterio della non opposizione, e alla possibilità di richiedere volontariamente Part Time da parte dei Full Time.

Rimarrebbe fuori da tale percorso la ragione sociale che rappresenta la parte amministrativa e la logistica, denominata Gest Due S.p.A..

L’incontro si è concluso dandoci appuntamento al 13 aprile p.v. alle ore 15 a Milano, in Corso Venezia 47, presso la Confcommercio.

Vi informiamo, inoltre, che l’incontro sarà preceduto dalla riunione di Coordinamento a partire dalle ore 14,00 presso la stessa sede.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sandro Pagaria