Gruppo Giacomelli, Cisalfa acquista Longoni sport

27/09/2004


            sabato 25 settembre 2004

            La cessione autorizzata dal ministero delle Attività produttive. Previsto un aumento di capitale di 25 milioni per garantire l’operazione
            Gruppo Giacomelli, Cisalfa acquista Longoni sport

            MILANO Il gruppo Cisalfa ha acquisito i 19 punti vendita di Longoni sport e Natura&sport (ex ramo d’azienda del gruppo Giacomelli). La cessione, autorizzata ieri dal ministero delle Attività produttive, è stata effettuata dai commissari giudiziali del gruppo Giacomelli.

            A comunicarlo la stessa società in una nota precisando di voler potenziare l’attuale forza lavoro, composta da 487 dipendenti. L’acquisizione riguarda in particolare i 19 punti vendita con relativi contratti, merci e arredi. Rimangono invece a carico della precedente gestione le passività maturate nel periodo precedente alla cessione.
            Per finanziare l’operazione e garantire lo sviluppo futuro del gruppo, che prevede un fatturato di oltre 500 milioni di euro entro il 2006 (contro i 390 milioni del 2003), la famiglia Mancini, che controlla la società, ha deciso di procedere all’immissione di nuove fonti provvedendo ad un aumento di capitale di 25 milioni, già versati, e altri 15 milioni programmati entro la fine di ottobre. L’operazione porterà il capitale sociale ad oltre 50 milioni di euro.

            Il piano industriale del gruppo Cisalfa Sport prevede ora un rapido riassortimento di una rete che da molti mesi era privata di ogni immissione merceologica e lo studio di un progetto che porti alla definizione di un format complementare, ma diversificato, rispetto al network Cisalfa. Nei piani c’è poi il restyling delle strutture dei punti vendita più obsoleti, il rilancio dell’insegna, oltre alla incentivazione di un programma di fidelizzazione nei confronti della clientela storica.

            Cisalfa Sport stima di essere leader in Italia nella grande distribuzione di abbigliamento ed articoli sportivi, attraverso una rete di 131 punti vendita diretti, oltre duemila dipendenti e 380 punti vendita affiliati alla controllata Intersport Italia. Nel 2003 ha registrato un fatturato di 390 milioni di euro.

            Cisalfa aveva presentato al tribunale di Rimini un’offerta d’acquisto sui circa 80 negozi Giacomelli Sport più di un anno fa. Giacomelli Sport, catena italiana di abbigliamento e articoli sportivi era fallita fallita nell’ottobre 2003 per una situazione debitoria di 625 milioni di euro.

            Ma non solo. Il gruppo ha scontato un’allegra gestione dei bilanci, condita da vere e proprie truffe sui conti presentati ai revisori. E dire che il gruppo solo prima della richiesta di fallimento era diventato , proprio con l’acquisto di Longoni, il primo operatore davanti a Cisalfa (con circa il 9% del mercato) e la francese Decathlon (4%).