Gruppo Gabetti, Abaco Servizi, esito incontro procedura mobilità 23/11/2012

Roma, 29 novembre 2012

Il 23 novembre, si è tenuto, presso la Assolombarda di Milano, il primo incontro con il gruppo Gabetti, per le procedure in oggetto.

Era presente il presidente, che ci ha illustrato la situazione del Gruppo, e le motivazioni che hanno condotto alla decisione di ridurre il personale delle quattro aziende che ne fanno parte.

La grave crisi che il gruppo sta attraversando è da ricondursi, secondo l’ azienda, allo stallo del mercato immobiliare, che attraversa il settore ormai da alcuni anni.
La drastica stretta nella concessione dei mutui da parte delle banche, oltre alla ridotta capacità economica delle persone, e’ accompagnata dal fatto che, incomprensibilmente, i prezzi del gli immobili sono calati solo di 1.3%.
Il gruppo Gabetti, oltre ad accusare la crisi, ha una forte esposizione debitoria con le banche, con cui sta trattando per "ristrutturare" il debito.
L’ azienda ci ha informato di aver attivato una complessiva politica di contenimento dei costi, anche per quanto riguarda i dirigenti.
In questo quadro l’ azienda ha confermato il numero degli esuberi per ciascuna agenzia.

Abbiamo chiesto la disponibilità a ricorrere ad ammortizzatori sociali, che andranno verificati in quanto l’ accesso possibile è solo agli ammortizzatori in deroga, confermando, però, che si tratta di esubero strutturali.

Dal punto di vista, invece, dell’impegno economico, l’ azienda si è detta disponibile a finanziare il percorso di outplacement, e di riqualificazione professionale.
Per quanto attiene a possibili incentivi, cui si è accennato molto brevemente, non abbiamo avuto una risposta chiara.

I temi suddetti, saranno approfonditi nel corso del prossimo incontro, che si terrà a Roma, il giorno 17 dicembre, alle ore 10.30, presso lo studio legale Legance, Via XX Settembre 5.

Si raccomanda la partecipazione delle strutture coinvolte.


p. la Filcams Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi