Gruppo Feltrinelli, esito coordinamento 14/03/2017

Roma 16/03/2017

Il coordinamento dei delegati e delle strutture territoriali del Gruppo Feltrinelli, riunito il 14 marzo 2017, ha preso in esame la situazione aziendale dopo un primo periodo di applicazione dell’attuale contratto di solidarietà, anche in vista del confronto che andremo a richiedere all’azienda sulle prospettive di sviluppo e sul mantenimento dell’occupazione al termine del CdS.
I dati finanziari ed economici dovranno necessariamente essere approfonditi nel confronto con l’azienda, anche in relazione a quanto sottoscritto nei verbali di incontro e ai dati forniti nel corso della trattativa sul rinnovo di solidarietà e, soprattutto, in relazione a quanto emerso dalle dichiarazioni di stampa sulla partnership attivata da Antica Focacceria S. Francesco con Cir Food per lo sviluppo di RED e sulla vendita di cinque immobili, sedi di PdV Feltrinelli, alla società Coima Sgr.
Il coordinamento ha stigmatizzato che il diritto di informazione, pietra miliare di corrette e proficue relazioni sindacali, venga mortificato e ridotto a mera comunicazione ex post su scelte importanti per il risanamento e lo sviluppo del Gruppo, marginalizzando il ruolo di dipendenti e Organizzazioni Sindacali.
Il dialogo e il confronto preventivo fra le parti, anche in applicazione dell’agibilità sindacale sottoscritta nell’accordo, erano state individuate come le leve organizzative più idonee a recuperare efficienza e produttività nei negozi, dando valenza e dignità al sacrificio dei lavoratori in riduzione oraria e all’impegno per conciliare le esigenze organizzative con quelle dei singoli lavoratori.
Tuttavia, dobbiamo registrare che il confronto e il monitoraggio territoriale, non hanno esplicato le potenzialità di coinvolgimento fattivo che pure abbiamo messo a disposizione.
Poiché crediamo fermamente sulla funzione attiva che possiamo e vogliamo avere nella salvaguardia dell’occupazione e per elevare la qualità del lavoro, su questi temi imposteremo preliminarmente il prossimo confronto aziendale.
Il coordinamento ha poi preso atto delle dimissioni dalla carica di Coordinatrice Nazionale dei delegati, per motivi familiari, da parte di Barbara Brugè.
Alla sua sostituzione si provvederà alla fine del confronto sulle candidature avanzate.
Sono state illustrate infine, le linee guida del piano biennale di formazione sindacale destinato a tutti i delegati Feltrinelli, che vedrà un primo modulo esplicarsi nei giorni 8 e 9 maggio prossimi sui temi della contrattazione e sue fonti, sulle modifiche alla L.300/70 operate dal jobs act, sulla lettura della busta paga e sulla proposta della Carta dei Diritti avanzata dalla Cgil.
Su questo, in attesa di conferma definitiva delle date di svolgimento, è comunque opportuno che i RSA interessati facciano arrivare ai referenti regionali Filcams per la formazione la loro disponibilità.
Il coordinamento ha comunque deciso di avviare un percorso di confronto con i lavoratori e le lavoratrici, attraverso un piano di assemblee in accordo con le strutture di competenza, anche in vista delle scadenze referendarie sulla abolizione dei voucher e sul ripristino della responsabilità solidale a tutela dei lavoratori degli appalti; nella consapevolezza che cancellare due forme odiose di sfruttamento del lavoro consenta a tutta la classe lavoratrice di poter rivendicare la centralità del lavoro nelle politiche governative – e di lavoro buono-.

                              P.Filcams CGIL Nazionale
                              Concetta Di Francesco