Gruppo Deloitte, esito incontro 10/06/2019

Roma, 18/06/2019

Testo unitario

Il giorno 10 giugno presso la sede della Confcommercio di Milano si è svolto l’incontro tra la direzione aziendale del gruppo Deloitte e le organizzazioni sindacali nazionali presenti le strutture territoriali e il coordinamento dei delegati.

Tema della riunione la definizione dell’accordo sul premio di risultato per l’anno 2020. La riunione giunge al termine di una lunga fase di discussione di cui si stanno definendo gli ultimi, ma importanti, dettagli.

Lo schema prevede una premio di risultato basato sul dato di miglioramento del gross margin nel corso dell’anno fiscale di riferimento 2019/2020. Il premio sarà indirizzato ai dipendenti occupati presso le sedi operative Deloitte su tutto il territorio nazionale.

La valorizzazione del premio sarà calcolata su gruppi definiti nella categorizzazione interna alla società e che potrà prevedere alcune differenziazioni tra le diverse società del gruppo.
L’impianto del possibile accordo prevede anche l’opzione “Welfare”, che i singoli lavoratori potranno esercitare tramite comunicazione, da inviare entro la prima metà del mese di settembre del 2020.

Il valore del premio oscilla, nella proposta aziendale ancora non esaustiva di tutte le realtà del gruppo, tra un minimo di 300 € (per il personale classificato Analyst) a un massimo di 1200 € (per il personale classificato Manager).

Nel corso della discussione è stato evidenziata la necessità di chiarire alcuni aspetti che potrebbero creare problematiche relativamente ai meccanismi di defiscalizzazione del premio.
E’ stato chiesto inoltre di lavorare sulle tabelle salariali premiali che, così come proposte, appaiono squilibrate tra le diverse figure professionali. Nel merito del meccanismo di classificazione è stato anche chiesto di chiarire al meglio come la classificazione aziendale si incrocia con la classificazione del contratto nazionale.

Altri punti che dovranno essere definiti con maggior precisione sono quelli relativi alla sfera di applicazione e i meccanismi di penalizzazione sulle assenze.

La discussione con la direzione aziendale ha anche posto l’esigenza di capire come il premio sia inquadrato nell’insieme dei trattamenti economici, complessivi, che i lavoratori percepiscono all’interno del gruppo. Questo perché, pur registrando con favore la prossima conclusione di una trattativa cercata dalle organizzazioni sindacali e dai delegati, è necessario inquadrare, in maniera trasparente, il premio in quelle che sono le politiche retributive destinate ai singoli lavoratori.

Le parti si sono date appuntamento per il prossimo 24 giugno sempre presso la sede della Confcommercio di Milano, in Corso Venezia 4 a Milano, alle ore 10.

p. la Filcams Nazionale

Federico Antonelli