Gruppo Coin, esito incontro 20/01/2000

      Roma, 25 gennaio 2000

      TESTO UNITARIO

      Come sapete il giorno 20 gennaio u.s. si è tenuta la trattativa con il Gruppo COIN.

      Le strutture ed i delegati presenti, hanno potuto verificare le distanze delle posizioni registratesi durante il negoziato.

      L’Azienda credeva si potesse giungere ad una conclusione della vertenza proponendo i seguenti punti:

      1.Investimenti pari a 350 Miliardi

      2.Ridimensionamento del numero di filiali in cessione da 70 a 18/25 (l’accordo del 98 prevedeva già 20 cessioni), con un Piano che prevede una nuova formula denominata RETAIL PARK (27 filiali) 13 filiali destinate a Partnership Strategiche (FNAC e Altri), 5 filiali Kid’s/JDS e 9 in cessione (4 del Trentino da cedere a A&O, Campobasso e Termoli a General Dap, Pescara e Avellino a ELDO e Sulmona a Morgese).

      3.Ridefinizione del numero degli esuberi dovuti alle riconversioni da la Standa a OVIESSE-COIN, che vengono ridimensionati a n.212. L’Azienda, inoltre, ha finalmente dichiarato che le trattative sugli esuberi è a livello territoriale e chiede l’attivazione degli Ammortizzatori Sociali ed il “favorire obbligatoriamente” l’esodo incentivato.

      4.24 mesi di Cassa Integrazione per i lavoratori della Sede, Formazione per la ricollocazione nelle strutture COIN, nella sede di Mestre e nella rete di vendita o nelle partnership, prevedendo l’utilizzo di tutti gli ammortizzatori sociali e l’incentivazione di risoluzioni consensuali del rapporto di lavoro, anche attraverso l’occupazione in altre Imprese.

      5.Un’armonizzazione contrattuale che prevede per i lavoratori P.T., delle filiali La Standa con orario a 36 ore settimanali, sia riconosciuto un orario di lavoro proporzionato a 37,5 ore settimanali, una indennità annuale pari a L.360.000= lorde per dodici mensilità a titolo di anticipazione rispetto a future riduzioni di orario di lavoro. Per i dipendenti a F.T. il ripristino delle 37,5 ore settimanali attraverso il riconoscimento di una seconda pausa di 10 minuti, 16 ore ex art.41 e 8 ore di permessi individuali.

      6.Disponibilità ad incontrarsi per trovare soluzioni occupazionali in caso di dismissioni disposte da terzi imprenditori. Le Federazioni nazionali hanno sottolineato come la revisione del Piano presentato a settembre dal gruppo, sia frutto delle posizioni ferme del Sindacato e della lotta dei lavoratori, ma al contempo, hanno stigmatizzato i punti di disaccordo ed in particolare sinteticamente:

      a)l’Azienda non ha consegnato alle OO.SS. il Piano Finanziario con gli investimenti, con particolare riferimento al segmento Retail Park;

      b)l’Azienda deve garantire l’occupazione sia per i lavoratori della Sede, come per quelli collocati in Provincie ove è possibile il riassorbimento in altre filiali o strutture del Gruppo, come per quelli che operano in Provincie ove tale riassorbimento non è favorito dalla presenza di più filiali o strutture.
      In quest’ottica deve essere possibile la ricollocazione di tutti i lavoratori siano essi delle Filiali che della Sede. La garanzia che chiediamo all’Azienda è che nella riorganizzazione aziendale nessuno deve essere allontanato in maniera obbligatoria cioè con licenziamento;

      c)ogni possibile armonizzazione contrattuale, deve prevedere le trattative a livello decentrato che salvaguardino i diritti acquisiti dei lavoratori e la negoziazione degli orari e dell’organizzazione del lavoro;

      d)per eventuali dismissioni disposte da terzi imprenditori, passate o future, non è possibile prevedere solo l’incontro, ma sono indispensabili impegni precisi del Gruppo, in merito alla salvaguardia occupazionale;

      e)precisi impegni delle Aziende come P&G per i diritti sindacali.

      Ci si è lasciati con posizioni distanti e si riconfermano le azioni di lotta stabilite:

      ·sono già in atto assemblee permanenti presso alcune filiali andate in riconversione il 20 gennaio u.s., resta alla valutazione delle singole strutture territoriali e aziendali la scelta e l’utilizzo delle azioni di lotta. Le Federazioni Nazionali sostengono e sosterranno le Assemblee permanenti in atto e future. Si rammenta a tal proposito, quanto già scritto in merito ai tempi ed alle modalità delle procedure contenute nella L.223/91 e della L.428/90, anche vista la proposta sindacale di rinviare la chiusura delle filiali in riconversione non è stata accettata;
      ·la Manifestazione nazionale prevista per il 15 febbraio p.v., viene anticipata al 1° febbraio p.v. in quanto in queste ore il Ministero del Lavoro ci ha convocato (all.5).
      A tale proposito le strutture chiedono se lo sciopero previsto per il 31 gennaio p.v. è riconfermato; per ciò che riguarda le Federazioni Nazionali, le azioni di lotta decise sono da effettuarsi. Spetta alle strutture territoriali fare una valutazione delle stesse, capendo che necessario uno sforzo particolare per la riuscita della Manifestazione Nazionale che darebbe forza e visibilità alla Vertenza.

        p/la FILCAMS

      Coppini

ALLEGATO 1 – CONVERSIONI STANDA/OVIESSE SOFT

FILIALI
INSEGNA COIN/OVIESSE
ESERCIZIO
DATA APERTURA PREVISTA
1
ALBA
SOFT OVIESSE
2000
FEBBRAIO
2
SARONNO
SOFT OVIESSE
2000
FEBBRAIO
3
AVEZZANO
SOFT OVIESSE
2000
FEBBRAIO
4
TERAMO
SOFT OVIESSE
2000
FEBBRAIO
5
GIARRE
SOFT OVIESSE
2000
FEBBRAIO
6
CHIVASSO
SOFT OVIESSE
2000
APRILE
7
VIGEVANO
SOFT OVIESSE
2000
APRILE
8
LISSONE
SOFT OVIESSE
2000
APRILE
9
MILANO BUENOS AIRES
SOFT OVIESSE
2000
MAGGIO
10
MASSA
SOFT OVIESSE
2000
SETTEMBRE
11
IVREA
SOFT OVIESSE
2001
MARZO
12
BRESSO
SOFT OVIESSE
2001
MARZO
13
RHO
SOFT OVIESSE
2001
MARZO
14
TORINO NIZZA
SOFT OVIESSE
2001
MARZO
15
CHIAVARI
SOFT OVIESSE
2001
APRILE
16
TEMPIO PAUSANIA
SOFT OVIESSE
2001
APRILE
17
ROMA MIRTI
SOFT OVIESSE
2001
APRILE
18
ROMA GARGANO
SOFT OVIESSE
2001
APRILE
19
MILANO 4 NOVEMBRE
SOFT OVIESSE
2001
APRILE
20
SAN DONATO MILANESE
SOFT OVIESSE
2001
MAGGIO
21
RO-TIBURTINA
SOFT OVIESSE
2001
MAGGIO
22
GALLARATE
SOFT OVIESSE
2001
MAGGIO

ALLEGATO 1 – CONVERSIONI STANDA/OVIESSE

FILIALI
INSEGNA COIN/OVIESSE
ESERCIZIO
DATA APERTURA PREVISTA
1
ROMA OCEANO-EUR
OVIESSE
2000
APRILE
2
ROMA CORSO FRANCIA
OVIESSE
2000
APRILE
3
ROMA TALENTI
OVIESSE
2000
APRILE
4
MILANO SARPI
OVIESSE
2000
APRILE
5
VARESE
OVIESSE
2000
APRILE
6
LIVORNO
OVIESSE
2000
APRILE
7
VERONA-ROMA
OVIESSE
2000
APRILE
8
ALGHERO
OVIESSE
2000
APRILE
9
PALERMO-LIBERTA’
OVIESSE
2000
APRILE
10
OLBIA
OVIESSE
2000
APRILE
11
AGRIGENTO
OVIESSE
2000
MAGGIO
12
GROSSETO
OVIESSE
2000
MAGGIO
13
AOSTA
OVIESSE
2000
MAGGIO
14
TORINO-CARDUCCI
OVIESSE
2000
MAGGIO
15
VENTIMIGLIA
OVIESSE
2000
MAGGIO
16
ROMA-PORTUENSE
OVIESSE
2000
SETTEMBRE
17
ROMA-VINCI
OVIESSE
2000
SETTEMBRE
18
ROMA-TRIONFALE
OVIESSE
2000
SETTEMBRE
19
ROMA-SALLE
OVIESSE
2000
SETTEMBRE
20
CREMONA
OVIESSE
2000
SETTEMBRE
21
PALERMO-CALATAFIMI
OVIESSE
2000
OTTOBRE
22
SONDRIO
OVIESSE
2000
OTTOBRE
23
RAGUSA
OVIESSE
2000
OTTOBRE
24
MI-CICOGNARA
OVIESSE
2000
OTTOBRE
25
REGGIO EMILIA
OVIESSE
2000
OTTOBRE
26
MACERATA
OVIESSE
2000
OTTOBRE
27
ROMA-CAFFARO
OVIESSE
2000
OTTOBRE
28
RIMINI
OVIESSE
2000
NOVEMBRE
29
IMPERIA
OVIESSE
2000
NOVEMBRE
30
VENEZIA-LIDO
OVIESSE
2000
NOVEMBRE
31
ROMA-CORSO TRIESTE
OVIESSE
2001
APRILE
32
ROMA-ACILIA
OVIESSE
2001
APRILE
33
CATANZARO
OVIESSE
2001
OTTOBRE
34
GENOVA-SESTRI
OVIESSE
2001
OTTOBRE
35
ALESSANDRIA
OVIESSE
2001
OTTOBRE
36
TARANTO
OVIESSE
2001
OTTOBRE
37
BERGAMO
OVIESSE
2001
OTTOBRE
38
BRESCIA
OVIESSE
2001
OTTOBRE

N.B.: La CIGS per il periodo di ristrutturazione avrà durata media di circa 4 mesi.

ALLEGATO 2 – FILIALI DESTINATE A PARTNERSHIP STRATEGICHE

FILIALI
PARTNER
ESERCIZIO
1
MI-TORINO PALLA
FNAC
2000
2
GENOVA
FNAC
2000
3
NAPOLI-SOLIMENE
FNAC
2001
4
MI-BONAPARTE
FNAC
2001
5
PADOVA
FNAC
2001
6
VERONA-CAPPELLO
FNAC
2002
7
VENEZIA-CANNAREGIO
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
8
FIRENZE-PANZANI
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
9
MILANO-VERCELLI
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
10
MODENA-V.EMILIA
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
11
TREVISO-V.INDIPENDENZA
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
12
TRIESTE-V.XX SETTEMBRE
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
13
VENEZIA-CAMPO S.LUCA
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE

N.B. La CIGS per il periodo di ristrutturazione in FNAC avrà durata media di circa 6 mesi

ALLEGATO 3 – FILIALI COMPRESE NEL PROGETTO RETAIL PARK

CITTA’
INDIRIZZO
1
MESSINA VIALE LIBERTA’ IS.512
2
LUINO PIAZZA LIBERTA’, 24
3
ORTONA VIA MATTEOTTI
4
OSTIA VIALE DELLE VELE, 22
5
FOGGIA CORSO V.EMANUELE, 61
6
VICENZA CORSO PALLADIO, 99
7
CANTU’ PIAZZA GARIBALDI, 11
8
CASALE MONFERRATO VIA C.D’APPELLO ANG.V.ROMA
9
FIDENZA VIA BERNINI, 59
10
FOLIGNO VIA UMBERTO I ANG.PIERMARINI
11
LATINA VIA DIAZ, 10
12
SENIGALLIA VIA IV NOVEMBRE ANG.PUCCINI
13
TORINO CORSO V.EMANUELE, 52
14
TORTONA VIA EMILIA, 47
15
SIDERNO PIAZZA S.SALVO
16
RIETI VIA NUOVA SALARIA
17
SESTO S.GIOVANNI VIA ROVANI ANG.N.SAURO
18
ANCONA CORSO C.ALBERTO, 2
19
BARLETTA CORSO GARIBALDI
20
BATTIPAGLIA VIA MAZZINI, 38
21
BIELLA PIAZZA V.VENETO
22
GORIZIA VIA CONTAVALLE, 2
23
L’AQUILA CORSO FEDERICO, 11
24
MESTRE VIA CARDUCCI, 23
25
PALERMO VIA ROMA, 59
26
ROMA VIALE REGINA MARGHERITA, 117/123
27
SIRACUSA VIALE TISIA ANG.DANONE

ALLEGATO 4 – FILIALI GIA’ TRASFERITE

CITTA’
INDIRIZZO
1
ALBENGA VIA L. DA VINCI
2
BENEVENTO VIA BISSOLATI ANG.G.RE
3
CASSINO VIA ARIGNI, 22/23
4
CASTEL DI SANGRO VIA PORTA NAPOLI, 12
5
MACOMER PIAZZA S.ANTONIO
6
OZIERI PIAZZA MAZZINI
7
PESARO VIA BRANCA, 60
8
ROMA VIA TORREVECCHIA , 311
9
S.DONA’ DI PIAVE VIA C.BATTISTI, 6