Gruppo Coin, Accordo commissione paritetica nazionale 14/03/2003

VERBALE D’ACCORDO

Il giorno 14 Marzo 2003, in Milano, presso lo STAR HOTEL SPENDIDO, si è riunita la Commissione Paritetica Nazionale su richiesta delle Segreterie Nazionali delle Organizzazioni Sindacali pervenuta in data 12 Febbraio u.s.;

      • in rappresentanza di Gruppo Coin S.p.A. sono presenti i Signori U.Turi, I.Fazzone, R.Civiero, G.Cologni, P.Paccagnan, F.Zonta;
      • in rappresentanza di FILCAM CGIL è presente il Sig. Luigi Coppini;
      • in rappresentanza di FISASCAT CISL è presente il Sig. Mario Piovesan;
      • in rappresentanza di UILTUCS UIL è presente il Sig. Gianni Rodilosso;

al fine di esaminare i temi posti all’ordine del giorno dalle OO.SS. e dall’Azienda .

Preliminarmente, considerato il numero elevato di argomenti posti all’ attenzione della Commissione, si decide di affrontare una parte degli argomenti nell’odierna riunione, rinviando la discussione degli altri nella prossima riunione della Commissione fissata per il giorno 24 aprile 2003, a Mestre .

Conseguentemente si stabilisce che gli argomenti posti all’ordine del giorno sono i seguenti :

      a. Riconoscimento Rappresentanza Sindacale in Unità con meno di quindici dipendenti.

      b. Monte ore ex art. 41 (festività) per i lavoratori ex Standa.

      c. Eliminazione dalla busta paga del numero di conto corrente personale.

      d. Applicazione dell’accordo del 24 luglio 2000.

      e. Lavoratori che si ammalano di sabato.

      f. Trattamento economico inventario in domenica.

Dopo lunga ed approfondita discussione sui temi sopra citati la Commissione Nazionale Paritetica

ha concordato quanto segue
      a. Riconoscimento Rappresentanza Sindacale in Unità con meno di quindici dipendenti.

Nelle filiali con meno di 15 dipendenti il rappresentante sindacale, congiuntamente nominato dalle Organizzazioni sindacali firmatarie del C.I.A. del 19.09.2002, potrà usufruire di un monte ore di permessi sindacali pari a n.22 ore annue; tale impostazione avrà carattere sperimentale per un periodo di 12 mesi dalla sottoscrizione del presente verbale. Si chiarisce inoltre che il rappresentante sindacale durerà in carica per 36 mesi .

b. Monte ore ex art. 41 (festività) per i lavoratori ex Standa.

Si specifica che il personale full time ex Standa in organico in unità di vendita che anteriormente al 1.01.99 applicavano un orario di lavoro di 36 ore o di 37,5 ore settimanali verranno riconosciute rispettivamente 40 o 32 ore all’anno a titolo di R.O.L.. Dette ore saranno riproporzionate nei confronti del personale a tempo parziale.

c. Eliminazione dalla busta paga del numero di conto corrente personale.

In considerazione del fatto che il personale, per ragioni private, potrebbe trovarsi nella condizione di dover produrre il foglio paga a terzi, si conviene di non indicare nello stesso gli estremi del conto corrente bancario.

d. Applicazione dell’accordo del 24 luglio 2000.

La riduzione dell’orario di lavoro per i dipendenti ex Standa sarà goduta, nel caso di un part time a n.24 ore settimanali, per n.44 ore in n.11 mezze giornate di non lavoro e per n.28 ore mediante la riduzione dell’ orario di lavoro giornaliero/settimanale in relazione alle specifiche esigenze organizzative delle singole unità, coerentemente con le articolazioni orarie.

e. Lavoratori che si ammalano di sabato.

Con riferimento alla circolare INPS n.147 del 15.07.1996, i dipendenti che dovessero ammalarsi nella giornata di sabato dovranno farsi rilasciare dalle competenti strutture pubbliche (ad es. guardia medica o pronto soccorso), una certificazione riportante la prognosi della malattia da inviare, ai sensi delle vigenti norme contrattuali all’Azienda e all’INPS. In caso di continuazione della malattia, in assenza dell’indicazione della prognosi, è necessario che il lunedì successivo venga richiesto al medico curante l’emissione di un certificato medico di continuazione con indicazione della data di inizio malattia; detto certificato dovrà essere inviato, unitamente a quello rilasciato nella giornata di sabato dalla struttura pubblica, sia all’Azienda che all’INPS.

f. Trattamento economico per inventario in domenica a negozio chiuso al pubblico.

In tale circostanza si darà corso al pagamento della maggiorazione del 30% fermo restando il godimento del riposo compensativo in altro giorno della settimana .

Dichiarazione a verbale

Le Organizzazioni Sindacali dichiarano che per tutte le ore effettuate dai lavoratori, part time e full time, che prestano attività lavorativa la domenica oltre il normale orario di lavoro giornaliero debba essere applicata la maggiorazione del 100% in aggiunta alla normale retribuzione. L’Azienda rileva che detta posizione debba essere esaminata coerentemente con le modalità di gestione del riposo compensativo.

Le parti pertanto convengono di approfondire ulteriormente tale problematica aggiornandosi alla data del prossimo incontro della Commissione.

L.c.s.

Gruppo Coin S.p.A. Segreterie Nazionali OO.SS.