Gruppo Carrefour, fermi i punti vendita per l’integrativo

08/01/2010

Il Piemonte, la Campania, il Veneto, ma anche il Lazio, la Sicilia e una parte della Toscana. Tutti i lavoratori del gruppo Carrefour sono pronti a scioperare domani contro la rottura della trattativa per il rinnovo del contratto integrativo aziendale. Dopo le prime manifestazioni a Bologna il 30 e 31 dicembre, e il 2 gennaio in Lombardia,proseguono le proteste. ATorino è stata organizzata una manifestazione regionale davanti all’Iper di Corso Grosseto, scioperi articolati, invece, da ieri fino a sabato per i lavoratori dell’Iper di Marcon in Veneto.
Dopo lo sciopero a Pisa, anche gli altri punti vendita della Toscana (Lucca, Massa Carrara e Firenze) si stanno organizzando per sabato 9; così come i lavoratori di Genova e di Roma. A Palermo, i sindacati hanno indetto assemblee in tutti i Gs e Carrefour. «L’azienda- dice la Filcams Cgil – ha condotto la trattativa con i sindacati senza concedere la minima apertura, senza prendere in considerazione le nostre proposte per raggiungere un punto di mediazione possibile».