Gruppo Bofrost – Verbale di riunione del 15 febbraio 2008

VERBALE DI RIUNIONE

Si sono incontrati venerdì 15 febbraio 2008 a Bologna, in rappresentanza della Direzione del Gruppo bofrost* Italia Spa il dott. G. Tesolin e il sig. C. della Rovere, assistiti dal dott. R. Pilutti, consulente direzionale, dalla dott.ssa C. Capasa del Team RU, e dai sigg. A. Toneatto, G. Cappelli, G. Rosano e M. Capelli, e le RSA delle Aziende del Gruppo, assistite dalle segreterie nazionali di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil nelle persone dei sigg. P. Marconi, M. Piovesan e M. Agricola, e dai rispettivi segretari territoriali, per una verifica generale sulla situazione del Gruppo, dopo la sottoscrizione del T.U.C.I., e su alcune tematiche fondamentali relative a:

1) informazioni puntuali da parte dell’Azienda, così come previsto dalla prima Parte del CCNL e del T.U.C.I. stesso, sia per quanto concerne l’ipotesi di chiusura del Bilancio consuntivo dell’Anno Commerciale 2007/2008, sia per le prospettive di budget dell’entrante Anno commerciale 2008/2009, anche in considerazione della stretta e necessaria connessione esistente fra la riorganizzazione e i diritti di informazione contrattuali;

2) lo stato della riorganizzazione avviato agli inizi del 2006, che attualmente vede l’utilizzo degli Ammortizzatori sociali previsti dalla vigente legislazione sulla base di Accordi sindacali;

3) l’andamento della prima fase di applicazione del T.U.C.I., stipulato fra le parti nel corso del 2007, anch’esso in considerazione dei riferimenti relativi al Piano di riorganizzazione convenuto tra le parti.

L’Azienda ha fornito tutte le informazioni dettagliate concernenti il punto 1), sottolineando gli effetti positivi prodotti dalle scelte della riorganizzazione, che hanno riportato le Aziende del Gruppo, e segnatamente bofrost* Distribuzione Italia Spa e Overtel Srl in condizioni economico-finanziarie di progressivo risanamento, e creando così le possibilità di una ripresa dello sviluppo, nonché migliorando in maniera significativa il sistema retributivo legato alle variabili contrattuali. La Direzione aziendale ha, altresì, fornito alcune informazioni relative a processi di accorpamento nella Società guida di alcune società facenti parte del Gruppo (bofrost* Distribuzione V e bofrost* Distribuzione IX), per realizzare una ulteriore razionalizzazione strategica.

Le OO.SS., apprezzando gli esiti delle attività che si è convenuto di mettere in atto per il risanamento e il rilancio del Gruppo, hanno posto l’esigenza di governare insieme anche il II anno di riorganizzazione, con particolare attenzione al settore della telefonia, che ne è stato particolarmente interessato in termini numerici di coinvolgimento delle lavoratrici.

Dopo approfondita discussione, le parti hanno convenuto sui seguenti punti:

a) attivazione dei Coordinamenti nazionali delle Aziende del Gruppo, sulla base dell’art. 3 del T.U.C.I, circa i quali le OO.SS. comunicheranno i nominativi dei rispettivi componenti; per quanto concerne i referenti per le Relazioni Sindacali di parte aziendale, consegna da parte dell’Azienda dell’elenco aggiornato dei nominativi (come da specifico allegato)

b) l’attivazione di un tavolo di confronto bimestrale per il monitoraggio, la verifica e il governo della CIGS di Overtel, al fine di mettere in atto tutte le iniziative opportune e necessarie per ridurre al minimo, e possibilmente nulli, gli esiti finali dell’utilizzo della CIGS; l’esigenza di operare in modo da favorire i rientri di lavoratrici che si rendano necessari, ma sempre con l’obiettivo di mantenere l’attuale trend di risanamento e consolidamento della telefonia, e avendo attenzione per le situazioni individuali; il primo incontro di verifica si terrà entro il mese di aprile;

c) per quanto riguarda il Premio collettivo ex art. 23 del T.U.C.I., confermando la validità dello spirito sotteso, rinvio della sua attivazione in toto all’Anno commerciale entrante 2008/2009, mantenendo, per contro, per l’Anno commerciale 2007/2008 il meccanismo ex Premio “Mancato incidente”, così come regolamentato dalla normativa del precedente T.U.C.I., per il valore massimo comunque maturato ai sensi dell’art. 23 del T.U.C.I. vigente, tenendo in considerazione i meno 30 € pro capite impegnati nel pacchetto assicurativo convenuto; invio da parte dell’Azienda alle OO.SS del tabulato con i valori di riferimento del Premio;

d) circa l’incremento del 4% da applicarsi alle Tabelle, passaggi di qualifica e a tutti i limiti provvigionali, relativo a un recupero inflattivo biennale commisurato, in parte (66% circa), agli aumenti intervenuti nei prezzi di Catalogo, sia della Distribuzione, sia della Telefonia, verifica congiunta tra le parti dell’efficacia di detto meccanismo il 22 maggio 2008;

e) entro la settimana entrante, invio alle OO.SS del Profilo Professionale delle Team Leader e delle variazioni inerenti al sistema retributivo degli O.d.V. per quanto riguarda la stagionalità e il Premio clienti (ex Premio promozione);

f) entro il mese di marzo 2008, invio dei dati riguardanti i passaggi di classe professionale;

g) calendario dei sabati lavorativi e delle chiusure relativi all’Anno commerciale 2008/2009 (come da specifico allegato).

LETTO, CONFERMATO, SOTTOSCRITTO

p. OO.SS. p. Direzione Gruppo Bofrost* Italia Spa



A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
1
Gruppo bofrost* Italia ALL. A
2
Referenti per le relazioni sindacali a livello decentrato
3
anno comm. 2008/2009
4
5
Nome referente
R. Battiston
R. Bignotti
G. Cappelli
B. Tassini
G. Gatti S. De Ambrosis
G. Rosano
A. Toneatto
6
Recapito telefonico
335/8483078
335/8052212
335/7429080
335/8108099
334/6260938
335/6889174
335/6326348
335/1022626
7
Area di competenza Fiume Veneto Bergamo Bastia Umbra S. Lazzaro di S. Reggio Emilia Casale Monferrato
Referente Consegnatari C1
Bastia Umbra – call c.
8
Martignacco Varese Arezzo Forlì Mantova Novara Roma – call c.
9
Casale sul sile Cuneo Prato Ferrara Lodi Milano – call c.
10
Camisano V. Romano C. Pisa Fano Piacenza Genova – call c.
11
Verona Sondrio Arcola Città S. Angelo Nichelino – call c.
12
Lavis Erba Narni Fermo S. Lazzaro di S. – call c.
13
Monfalcone Nichelino Tradiz. Vado Ligure Elmas S. Vito al T. – call c.
14
Este Barberino Val d’Elsa Avezzano
15
Ponte nelle Alpi
16
Spinea