Gruppo Bofrost Italia, Verbale incontro 15/03/2010

VERBALE DI RIUNIONE

Si sono incontrati lunedì 15 marzo 2010 a Bologna, in rappresentanza della Direzione del Gruppo bofrost* Italia il dott. G. Tesolin e il sig. C. della Rovere, assistiti dal dott. R. Pilutti, consulente direzionale, dalla dott.ssa C. Capasa del Team RU, e dai sigg. A. Toneatto e Massimo Capelli, e le segreterie nazionali di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil nelle persone dei sigg. P. Marconi, D. Lelli, M. Piovesan, Mirco Ceotto e M. Agricola, insieme con le RSA dei vari territori, per adempiere a quanto previsto dall’art. 2 del T.U.C.I. sui diritti di informazione e sulle prospettive del Gruppo nell’Anno commerciale 2010/2011, nonché per concordare le modalità di avvio della discussione per il rinnovo del Contratto aziendale, e per la condivisione di alcune informazioni e aggiornamenti ulteriori.

L’Azienda ha fornito tutti i dati e gli elementi conoscitivi concernenti il punto dei diritti di informazione, sottolineando gli effetti positivi prodotti dalle scelte della riorganizzazione, che hanno riportato le Aziende del Gruppo, e segnatamente bofrost* Distribuzione Italia Spa e Overtel Srl, in condizioni economico-finanziarie di confortante ulteriore risanamento nel corso del 2009, e creando così le possibilità di una ripresa dello sviluppo, pure in presenza di una crisi generale che attanaglia tutta l’economia, mettendo anche a repentaglio in qualche misura la coesione sociale.
In particolare, bofrost*, pur non essendo stato possibile raggiungere il budget di previsione per l’anno commerciale 2009/2010, è riuscita a dare per parte sua una risposta significativa alla crisi generale, considerando che gli incrementi di fatturato sull’anno precedente, hanno consentito un sostanziale mantenimento dell’occupazione e delle risorse erogate con il sistema premiante (per il dettaglio si rinvia ai documenti e tabelle messi a disposizione).
Il 2009, ha consentito dunque un consolidamento dell’occupazione nella misura definita dalla riorganizzazione condivisa tra le parti, in tutti i settori, con un piccolo incremento nel settore della telefonia. Si è inoltre condiviso di proseguire nelle politiche di formazione, già consolidate in Azienda, sia dei neo-inseriti, sia dei lavoratori consolidati, per i quali si creeranno specifici eventi, sia del responsabili, per i quali è previsto uno specifico corso che sarà svolto nel mese di aprile.
La Direzione aziendale ha, altresì, fornito alcune informazioni concernenti aspetti societari interessanti sia le strutture italiane (Matera e Carini), sia estere, relative a processi di acquisizione, sviluppatisi nel corso del 2009, da parte della Società guida, di alcune aziende di cui il Gruppo bofrost* Italia era azionista, come quelle attive in Slovenia (100%), Croazia (100%) e Grecia (82%), processi che si concluderanno con il passaggio della società slovena sotto il controllo di bofrost* Italia Spa il 1 aprile 2010.
La Direzione ha illustrato gli esiti positivi del “progetto promoter” (si tratta della fattispecie di collaboratori definiti “incaricati alla vendita” e non di dipendenti), che nel 2009 ha dato risultati lusinghieri in termini di crescita del numero dei clienti, modalità e dimensione operativa sulla quale le OO.SS. hanno richiesto di poter definire un quadro normativo di carattere generale in cui inserirli.
La Direzione ha inoltre informato le OO.SS. circa la volontà di impegnarsi in un processo di sviluppo nel Meridione italiano e segnatamente nelle regioni della Campania, Calabria, Puglia (Matera), Sicilia (Carini) e Sardegna (Cagliari, etc.), incrementando le attività già in corso e aprendone di altre, a patto che si creino condizioni atte a poter darvi seguito, in tema di costo del lavoro, di infrastrutture e di tutte le iniziative plausibili con il progetto stesso.
È stata inoltre fornita informazione specifica sull’aggiornamento degli Organigrammi aziendali in materia di salute e sicurezza, alla luce delle vigenti normative (D.Lgs. 81/2008 e D. Lgs. 106/2009).
Per quanto riguarda il rinnovo del T.U.C.I., le parti si sono date atto della bontà dell’impianto strutturato nel 2007, il quale comunque necessita di un certo aggiornamento alla luce delle novità sopraggiunte, legislative, contrattuali e dei mercati, stabilendo un calendario di incontri per dare inizio alla discussione.
Il primo incontro tra le parti si svolgerà presso la sede Cisl di Mestre (Ve) il 12 aprile alle 14.00, e sarà preceduto dal Coordinamento sindacale degli operatori di vendita alle ore 10.00.

LETTO, CONFERMATO, SOTTOSCRITTO

      p. OO.SS. p. Direzione Gruppo Bofrost* Italia