GRUPPO ADECCO (LAVORO TEMPORANEO): FIRMATO PRIMO INTEGRATIVO AZIENDALE

30/06/2003

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

30 giugno 2003

GRUPPO ADECCO (LAVORO TEMPORANEO): FIRMATO PRIMO INTEGRATIVO AZIENDALE

Adecco, società di fornitura di lavoro temporaneo, ha firmato con Filcams Fisascat Uiltucs il primo accordo integrativo aziendale. L’accordo vale per tutte le società del gruppo, Adecco Formazione, Horecca, Ajilon, Adecco holding.

L’integrativo garantisce diritti d’informazione relativamente all’andamento economico aziendale, all’occupazione, all’organizzazione del lavoro, specialmente a livello territoriale. Nelle relazioni sindacali è riconosciuto l’accesso alla rappresentanza anche ai territori che non raggiungono i 15 dipendenti. Il rappresentante sindacale è nominato sulla base di aree interregionali. Le informazioni sindacali saranno leggibili con bacheca elettronica.

Anche il rappresentante alla sicurezza sarà nominato su base territoriale.

Ognuna delle 500 filiali Adecco avrà a disposizione un’auto di servizio e per il lavoro fuori sede è stato concordato un nuovo regime per rispondere meglio ai disagi dei dipendenti.

Le ferie saranno sottoposte a pianificazione ogni quattro mesi secondo un calendario invernale, estivo, autunnale.

Otto ore di permesso retribuito sono accordate per visite mediche specialistiche.

Il part-time post maternità è esteso fino al 24° mese d’età del bambino. I contratti a tempo determinato potranno essere presenti al massimo con un dipendente per filiale.

Il premio variabile, già in vigore, è prorogato fino a dicembre con l’intesa che sarà ricontrattato un nuovo sistema di premi entro novembre.

L’accordo è ora sottoposto al giudizio delle assemblee.

«Con questo contratto – dice Massimo Nozzi, responsabile delle aziende di lavoro interinale per la Filcams – si conferma il consolidarsi del confronto nelle aziende di lavoro temporaneo. Adecco, tra le imprese più importanti, sarà punto di riferimento per le molte aziende, piccole e piccolissime, che hanno popolato questo settore e che dimostrano di non temere rapporti proficui con il sindacato».