GROM: un’azienda in evoluzione

24/01/2020
Grom_480x226

L’azienda torinese nata nel 2003 sta compiendo un percorso da diversi anni, anche in seguito all’acquisto da parte di UNILEVER, per far fronte alle evoluzioni del mercato e un contesto segnato da una concorrenza sempre più aggressiva.

La Filcams CGIL ha sempre monitorato questo percorso, con attenzione alla tutela occupazionale sia della sede di Mappano che delle gelaterie. Se è vero che il modello di business è cambiato con un maggior investimento sul prodotto destinato alla distribuzione organizzata, non ci risulta che vi sia stato un disinvestimento sulla rete di gelaterie dirette, che per la nostra organizzazione sindacale devono continuare ad essere al centro delle politiche aziendali. In questi anni abbiamo registrato chiusure e riaperture all’interno di una dinamica tipica del settore.

A fronte delle chiusure abbiamo sempre cercato con l’azienda soluzioni non traumatiche per le persone, e nelle prossime settimane cercheremo di intervenire con maggior forza su soluzioni conservative anche per le prossime due chiusure: la chiusura di un negozio è sempre un fatto negativo per chi ci lavora, ma questo non può e non deve significare la perdita del posto di lavoro.

GROM resta la più importante rete di gelaterie con personale dipendente presente in Italia, e ci aspettiamo che le politiche di UNILEVER continuino a investire e a rafforzare questo modello, puntando sul mantenimento della qualità del prodotto, su un ampliamento dell’offerta e su una sempre maggiore professionalizzazione e valorizzazione di lavoratori e lavoratrici impegnati nella produzione e nella vendita diretta.