GRAPES NETWORK SERVICE: TELECOM TAGLIA LE LINEE, 60 TECNICI SENZA LAVORO

26/10/2005

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

26 ottobre 2005

GRAPES NETWORK SERVICE: TELECOM TAGLIA LE LINEE, 60 TECNICI SENZA LAVORO


Il sindacato e i lavoratori, la loro parte la fanno da due anni, ma questo non basta per salvare Grapes Network Service, azienda che opera nel settore delle telecomunicazioni gestendo linee e servizi per una vasta clientela.

«Non basta la nostra buona volontà e partecipazione – dicono i lavoratori, 60 tecnici qualificati, e le federazioni dei servizi – se chi ha preso in mano le sorti dell’azienda ha finora operato per affossarla».

L’accusa che sindacati e lavoratori lanciano è esplicita. Eutelia, società di dimensioni ben più grandi di Grapes, che da qualche tempo ne ha in mano la gestione, ha operato per svuotare l’azienda del suo parco clienti e delle professionalità che vi ha trovato, lasciando che l’indebitamento di cui Grapes soffriva si avvitasse su se stesso fino ai risultati attuali: il taglio da parte di Telecom delle linee telefoniche che Grapes gestiva per conto della clientela.

«Due anni fa – spiega Lori Carlini della segreteria nazionale Filcams – con Grapes s’era firmato un contratto di solidarietà. I lavoratori riducevano il loro orario e dunque lo stipendio per permettere all’azienda di superare il momento finanziario difficile senza che ci fossero licenziamenti. Ma d’allora l’azienda ha avuto una serie di passaggi di mano. L’ultimo, i cui termini ci sono del tutto oscuri, è avvenuto con Eutelia che anziché affrontare il problema dell’indebitamento di Grapes ha di fatto svuotato l’azienda».

«A questo punto – dicono i lavoratori –, con il taglio delle linee telefoniche in concessione da parte di Telecom, l’affossamento di Grapes è alle fasi finali. Quanto a noi ci sentiamo beffati, perché convinti di lavorare per il salvataggio di Grapes, ci troviamo ad essere stati usati come una succursale di Eutelia».