Grandi Viaggi, la crisi non frena i profitti

17/01/2002





Grandi Viaggi, la crisi non frena i profitti
MILANO – Il gruppo Grandi Viaggi ha registrato nell’esercizio 2000/2001 ricavi lordi pari a 93,586 milioni di euro con un aumento del 15,6%. Il margine operativo lordo è ammontato a 8,744 milioni di euro con un incremento del 33,9%. Il risultato operativo si è attestato a 3,863 milioni in aumento del 131,1%. Il risultato prima delle imposte è stato di 2,815 milioni che si confrontano con gli 1,1 milioni dell’esercizio precedente. Al netto delle imposte il risultato finale è positivo per 1,379 milioni di euro. Le disponibilità liquide del gruppo ammontano a 27,740 milioni di euro. Luigi Clemente, presidente dei Grandi Viaggi, si dichiara soddifatto del bilancio è spiega che «la crisi dell’11 settembre si è riflessa sull’Egitto e sulle Maldive perchè sono due destinazioni più vicine alle zone di guerra. Altrove si è sentita poco». Di più ha pesato l’incidente aereo di Linate. Spiega Clemente: «Per fare fronte abbiamo dovuto abbassare i prezzi. Le mete più colpite Londra, Parigi e New York: quest’ultima è addirittura sparita». La società, si legge in un comunicato, ha reagito alle crisi riorientando le sue linee strategiche sia anticipando la chiusura, già programmata, di alcune destinazioni come Messico ed Egitto, sia praticando una politica commerciale aggressiva in linea con la forte competizione registrata dal mercato. Politica che ha permesso di mantenere un’occupazione dei villaggi e degli aerei a livelli accettabili a scapito dei margini che hanno invece registrato una leggera flessione. Inoltre nel corso dell’esercizio è stato acquisito in commercializzazione il nuovo villaggio a Dubai che sta destando grande riscontro da parte della clientela più esigente. A causa della situazione di mercato e delle conseguente accentuata competizione dei prezzi i primi mesi dell’esercizio in corso hanno registrato una flessione dei ricavi rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio. La società ritiene di poter riassorbire i risultati economici e di raggiungere a livello di gruppo un risultato in pareggio nel 2001/2002.
R.Fi.

Giovedí 17 Gennaio 2002