GRANDE SUCCESSO A FIRENZE DI MUMMIA, IL PROGETTO EUROPEO DI FILCAMS CGIL SUI CAE E LE MULTINAZIONALI

21/05/2013

21 maggio 2013

Grande successo a Firenze di MuMMIA, il progetto europeo di FILCAMS CGIL sui CAE e le Multinazionali

Il 18 maggio scorso a Firenze, presso la Fortezza da Basso, si è tenuta l’assise finale del Progetto europeo MuMMIA, l’ambizioso progetto di FILCAMS CGIL nazionale che si è occupato dei Comitati Aziendali Europei, strumento di informazione e consultazione dei lavoratori nelle realtà delle Imprese Multinazionali.

Le Organizzazioni partner di tale progetto sono state LBC-NVK (Belgio), FSC-CCOO (Spagna), CHTJ-UGT (Spagna), FGA-CFDT (Francia), KOOP-IS (Turchia), CGIL-Lombardia (Italia) e IRES CGIL Emilia-Romagna (Italia) con il supporto di ETUC, EFFAT, UNI-Europa, EMF, FECOHT-CCOO (Spagna), COMFIA-CCOO(Spagna), CTUC (Croazia), FIOM-CGIL (Italia), Filcams CGIL-Piemonte (Italia).

Il progetto ha visto un imponente lavoro di coordinamento e di sinergia, proprio alla ricerca di quegli elementi utili per superare le differenze e fondersi in quella che i testi di Relazioni industriali definiscono una cultura sindacale europea.

Le giornate del 17 e 18 maggio svoltesi nella prestigiosa cornice fiorentina della Fortezza da Basso, dove era in svolgimento la manifestazione di Terrafutura, ha visto la partecipazione di quasi un centinaio di persone, con una altissima e qualificatissima rappresentanza del mondo sindacale internazionale.

Nell’ambito della prima fase dei lavori sono stati presentati i risultati della ricerca ed illustrato le esperienze dei diversi partner, con l’intervento di Emilio Ferrero, CHTJ-UGT(Spagna); Helene Deborde, FGA-CFDT(Francia); Serafin Delgado, FSC-CCOO(Spagna); Deniz Akdogan, KOOP-IS(Turchia), Koen Dries, LBC-NVK (Belgio) e la partecipazione dei membri dei vari Comitati aziendali europei.
Le sessioni della giornata del 18 maggio è stata dedicata al tema principe del progetto ovvero, come promuovere i CAE nelle realtà delle imprese multinazionali multi-settoriali.
I relatori sono stati: Marina Monaco, CES; Fausto Durante, Responsabile del Segretariato Europa CGIL (Italia); Kerstin Howald, Segretaria EFFAT del settore turismo; Helene Deborde, Segretaria nazionale FGA- CFDT (Francia); Koen Dries, Segretario del settore ICT LBC-NVK (Belgio); Francisco Dominguez Villalón, Segretario generale CHTJ-UGT (Spagna) e Giuliana Mesina, Segretaria nazionale FILCAMS-CGIL (Italia).
Il successivo panel invece si è focalizzato sul tema delle Alleanze sindacali e degli Accordi internazionali con le imprese multinazionali. I relatori sono stati Luca Visentini, Segretario confederale ETUC , Franco Martini, Segretario generale FILCAMS-CGIL (Italia), James Ritchie, Coordinatore IUF-UITA International, Deniz Akdogan, KOOP-IS (Turchia) e Fernando Medina, Responsabile politiche internazionali FECOHT-CC.OO (Spagna).
La giornata si è conclusa con un’intervista a Ulisses Garrido, Direttore del dipartimento formazione di ETUI sul ruolo dell’Istituto sindacale europeo e la formazione dei delegati dei CAE.
Il coordinatore del Dipartimento delle Politiche Internazionali FILCAMS CGIL, Gabriele Guglielmi ha concluso i lavori e raccolto le istanze emerse che saranno oggetto di discussione all’ultimo Comitato di pilotaggio del progetto che si terrà a giugno in Bruxelles.