“Governo” Milano: sindacati divisi sulla serrata

19/07/2006

    mercoled� 19 luglio 2006

    Pagina 6 – Milano

    Sindacati divisi sulla serrata

      Farmacie in sciopero per il decreto Bersani Garantito il servizio

        Solo 31 farmacie (quelle di turno) e le 21 (notturne) sulle 425 associate a Federfarma apriranno oggi a Milano insieme alle 85 comunali che garantiranno il normale servizio.

        La serrata � stata decisa per protesta contro il decreto del ministro Pierluigi Bersani sulla liberalizzazione di alcuni servizi. Federfarma si oppone alla vendita nei supermercati delle medicine non soggette a prescrizione medica, alla gestione di pi� esercizi da soli o in associazione con altri da parte dei titolari delle licenze, e all’eliminazione dell’ereditariet� delle licenze.

        Ma non tutti sono d’accordo. Cgil e Filcams Milano valutano positivamente i cambiamenti e accusano Federfarma di voler mantenere i privilegi di un mercato non concorrenziale. Contro lo sciopero si schiera anche il Movimento nazionale liberi farmacisti che oggi, alle 11.15, in piazza Duomo ha organizzato un presidio. Il movimento chiede che il decreto Bersani abbassi il quorum di popolazione attualmente necessario per aprire una nuova farmacia.

          Per il sindaco Letizia Moratti �ogni categoria ha delle ragioni alle quali bisogna prestare attenzione. Bisogna quindi comporre in una sintesi, che non � mai facile, le loro ragioni con quelle generali dei cittadini�.