“Governo” Il Garante: non ho nessun potere

27/07/2006
    gioved� 27 luglio 2006

      Pagina 18 – Economia e Finanza

        �SANZIONI FINO A 25 MILA EURO MA SOLO PER LE ORGANIZZAZIONI, IMPOSSIBILI I PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI�

          intervista
          Alessandro Barbera

            Il Garante: non ho nessun potere

              Antonio Martone

              ROMA
              Presidente Martone, poco fa le farmacie hanno annunciato una serrata a oltranza a partire da domani. Che far�?

                (Risata) �� una rincorsa. Pensi che poco fa ho aperto la procedura di valutazione per lo sciopero non autorizzato di oggi (ieri per chi legge, ndr)�.

                Dunque?

                  �Dunque vorr� dire che aprir� un altro fascicolo. Che vuole fare, ci sto facendo il callo. Ne ho gi� due aperti contro i tassisti e due contro gli avvocati�.

                  E cosa rischiano tutti questi signori?

                    �Loro nulla. La Commissione pu� sanzionare solo le organizzazioni sindacali. I fascicoli aperti sui taxi riguardano 14 sigle, quelli sugli avvocati l’Oua, Organizzazione Unitaria dell’Avvocatura. Per le farmacie il soggetto da sanzionare � Federfarma�.

                    E a quanto possono ammontare le sanzioni?

                      �Si va da un minimo di 2.500 fino a 25.000 euro. In casi estremi possiamo arrivare a 50.000. Ma ci vogliono almeno trenta giorni prima che la procedura venga espletata. Loro hanno un diritto di replica�.

                        Non si tratta di sanzioni esemplari.

                          �E’ chiaro, il sistema sanzionatorio non � pi� adeguato. Ma questi sono gli strumenti a mia disposizione. Del resto la legge nasce per colpire i cosiddetti colletti blu, non gli autonomi. Fino a dieci anni fa gli scioperi dei farmacisti e degli avvocati non esistevano o quasi. La riforma del 2000 prevede che ora possano essere sanzionati anche loro – o meglio le organizzazioni – ma solo con una multa. Il passo successivo, cio� il provvedimento disciplinare, esiste solo per i lavoratori dipendenti. In passato l’ho disposto per alcuni assistenti di volo�.

                          Federfarma insomma rischia pochissimo.

                            �L’unica soluzione che ho � chiedere la precettazione del ministro della Salute Livia Turco. Di tutte le farmacie o almeno di quelle di turno. Ora vediamo cosa succeder�.

                            Per i tassisti la precettazione non c’� stata. E a forza di scioperi sono riusciti a ottenere dal governo la rinuncia al cumulo delle licenze. Non c’� il rischio che ora i farmacisti usino la stessa arma? Tenere chiuse le farmacie fino a quando il governo non torner� sui suoi passi?

                              �A giugno avevo gi� avvertito che saremmo andati incontro a una fase calda. E per mia fortuna in questo periodo non prendo taxi�.

                              Mi scusi, in che senso?

                                �Da tempo vado denunciando il pericolo che si affermi il principio secondo il quale per ottenere qualcosa non basta pi� scioperare, ma bisogna violare le regole. Ora lo fanno i lavoratori autonomi, domani potrebbero essere i dipendenti. Vediamo cosa accade in autunno (quando si discuter� la Finanziaria, ndr)�.

                                Oggi (sempre ieri per chi legge, ndr) � stato ricevuto dal Presidente della Repubblica Napolitano. Lo ha incontrato per discutere di questo?

                                  �Non posso rispondere a questa domanda. Comunque l’appuntamento era fissato da tempo. Parler� di questi problemi a settembre con la relazione al Parlamento. Avrebbe dovuto essere prima dell’estate, ma in queste settimane ce ne sono state diverse di altre Autorit�.

                                  Le associazioni dei consumatori dicono di voler denunciare i farmacisti. Possono farlo?

                                    �Possono chiedere un’azione di risarcimento danni. Oppure ottenere una sentenza che li obblighi a pagare pagine sui giornali per pubblicizzare un’eventuale sentenza contro di loro. Ma tutto questo ha i tempi della giustizia ordinaria�.