“Governo” I sindacati: «grande preoccupazione»

22/02/2007
    giovedì 22 febbraio 2007

    Pagina 4 – Interni

      i sindacati

        Allo studio un appello con gli industriali

        Un appello al Quirinale "Serve la stabilità"

        ROMA – Nel pomeriggio, dopo il voto di Palazzo Madama, il leader della Cgil Guglielmo Epifani ha sentito al telefono i colleghi di Cisl e Uil, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti. Ne è scaturita una nota unitaria, non di routine. Si esprime «grande preoccupazione» per la crisi.

        Un allarme: «L´Italia, i lavoratori, il sindacato hanno bisogno di un governo stabile in grado di dare risposte efficaci alle esigenze del mondo del lavoro in una prospettiva di sviluppo, di redistribuzione del reddito e di riforme». Ma i tre leader sindacali hanno deciso di andare oltre.

        L´ha detto Bonanni a Torino: «Faremo un appello affinché il presidente della Repubblica faccia di tutto perché si abbia un governo saldo. Un appello al senso di responsabilità perché la politica deve servire il Paese e non il Paese la politica». Non è escluso che Cgil, Cisl e Uil possano "allearsi" con la Confindustria nel richiamare le forze politiche al senso di responsabilità