GLI ALBERGATORI NON PAGANO IL PERSONALE. LA PROTESTA DEI LAVORATORI DELLA COSTIERA ROMAGNOLA

26/07/2010

26 luglio 2010

Gli albergatori non pagano il personale. La protesta dei lavoratori della costiera Romagnola

Una protesta anomala, ma efficace. I lavoratori dell’Hotel Maracaibo di Rivazzurra, che non percepiscono lo stipendio dall’inizio dell’estate, si sono rifiutati di servire la cena ai clienti. È stato necessario l’intervento dei carabinieri per far tornare la pace e trovare almeno una soluzione temporanea: metà del pagamento subito per tornare a lavorare.
La Filcams Cgil di Rimini è in prima fila per gestire questa vertenza, perché, purtroppo la vicenda dell’hotel Maracaibo non è un caso isolato. Dodici strutture in tutta la provincia, diversi hotel a tre stelle che occupano tra le 15 e le 30 persone: “I titolari hanno smesso di pagare i dipendenti” afferma Mauro Rossi segretario generale della Filcams Cgil di Rimini “oppure non li hanno ancora pagati per niente. Accade in maniera sistematica, la crisi non c’entra, sono tutti alberghi che lavorano. In un hotel a Riccione, non solo negano i soldi, ma è stato anche tolto l’alloggio: il personale dorme in spiaggia”.
Ciò che più preoccupa la Filcams Cgil è che sempre più hotel sono gestiti da persone che non sono imprenditori alberghieri; ed “è per questo” afferma Mauro Rossi “che abbiamo chiesto alle istituzioni della nostra costa di aprire un tavolo di lavoro per capire chi sta arrivando sulla nostra costa, per capire il fenomeno e per soffermarsi sulla crisi di questo modello turistico”.