“GiustiziaUltima” Funerali blindati per Pinochet

12/12/2006
    marted� 12 dicembre 2006

    Pagina 20 – Esteri

      Cile, scontri e polemiche
      funerali blindati per Pinochet

        Il governo nega gli onori di Stato: "Era un tiranno"

        A migliaia per omaggiare
        l�ex dittatore, esposto in
        divisa da generale

        Alle esequie parteciper� solo
        il ministro della Difesa
        La famiglia: "Ipocrita"

        Alta tensione nelle strade
        di Santiago: barricate e aggressioni
        dei "pinochetisti" contro la polizia

          ALESSANDRO OPPES

          MADRID – Nel salone d�onore della �Escuela militar� di Santiago, il popolo di Pinochet sfila da ieri mattina davanti al feretro del generale, ornato dai simboli sinistri di un regime che non c�� pi�. Il corpo avvolto nell�uniforme di gala di colore azzurro e, sulla bara, parzialmente coperta da una bandiera cilena, il berretto militare del dittatore, una divisa da generale, il famigerato bastone del comando. Passano in silenzio, a migliaia, le lacrime agli occhi, dopo una lunga attesa sotto il sole della caldissima primavera di Santiago, ultimi, irriducibili fan di un tiranno che, anche grazie alle recenti inchieste che lo avevano coinvolto in casi di frode fiscale e arricchimento illecito, aveva ormai perduto buona parte dell�appoggio popolare e della stessa destra politica.

          Sono l�altra faccia di un paese che, a larga maggioranza, ha gioito domenica alla notizia della sua morte, brindando con il �champ�n� in piazza. Manifestazioni di giubilo che sono degenerate per colpa di piccoli gruppi di incappucciati, prima nel centro della capitale, poi, all�alba di ieri, in tre quartieri della periferia, Huechuraba, Penalo�n ed Estaci�n Central. Atti di vandalismo, con barricate incendiarie, ai quali la polizia ha risposto con gli idranti e i gas lacrimogeni. Una battaglia che si � chiusa con un centinaio di arresti e una cinquantina di persone ferite, 43 delle quali �carabineros�.

          La tensione ha indotto le forze di polizia a rinviare di diverse ore, per �motivi di sicurezza�, il trasferimento del corpo di Pinochet dall�ospedale alla Scuola militare. Era l�una di notte quando il carro funebre, scortato da auto e furgoni della polizia, ha coperto in tutta fretta i due chilometri del percorso, mentre autobus stipati di agenti anti-sommossa erano appostati nei punti strategici. Ad attenderlo, c�erano gi� centinaia di fanatici �pinochetisti�, con candele, fiori, bandiere cilene e ritratti del generale. Cantavano e pregavano davanti a un altare improvvisato, simile a quello allestito dieci giorni fa davanti all�ospedale nel quale era stato ricoverato per l�infarto al mio cardio che faceva presagire la sua fine imminente. �Pinochet � il mio eroe�, �Grazie per aver dato la tua vita per il Cile, mio generale�, �Addio, mio gran generale Pinochet�, recitavano alcuni striscioni appesi alla rete di protezione del recinto militare.

          Un dolore dal quale si dissocia il governo di Michelle Bachelet, che ha negato al tiranno il diritto a funerali di Stato e alla proclamazione del lutto nazionale. �Non esiste nessuna disposizione legale che ci obblighi a un funerale di questo tipo�, ha spiegato il ministro dell�Interno Belisario Velasco. �Pinochet passer� alla storia come un classico dittatore di destra, che viol� gravemente i diritti umani e che si arricch�. Eppure, alla cerimonia funebre di questa mattina alle 11 – le tre del pomeriggio in Italia – il governo sar� rappresentato dal ministro della Difesa Vivianne Blanlot. Una scelta alla quale la famiglia del generale reagisce in maniera polemica. Il figlio minore di Pinochet, Marco Antonio, accusa l�esecutivo di �meschinit� per l�assenza di onori ufficiali. �A volte non esiste nobilt�, e spero che per rispetto alla nostra famiglia il governo non partecipi a nessun atto che gli dedicheremo. Non vogliamo atteggiamenti ipocriti�.