Giornata Internazionale dello Studente: la Filcams per superare l’attuale sistema dell’ alternanza scuola lavoro

17/11/2017
alternanza scuola lavoro

In occasione della giornata internazionale degli studenti, venerdì 17 novembre, in tutta Italia si protesterà contro l’alternanza scuola lavoro. Un presidio organizzato è previsto  alle ore 15 davanti a Montecitorio.

“Una legge malcostruita e ancor peggio male applicata” è il duro giudizio di Cristian Sesena Segretario Nazionale della Filcams Cgil che spiega: “L’alternanza scuola lavoro ha mancato di assolvere alla sua principale finalità: quella di formare i giovani fornendoli di un vero “know how” nella prospettiva di una futura occupazione. Molte imprese l’hanno subito cavalcata per sfruttare manodopera gratuitamente senza che il Governo o chi per esso intervenisse.

“Come Filcams intendiamo proporre alle aziende di  raggiungere intese che prevedano tutele per gli studenti, e potere di verifica dei rappresentanti sindacali. Per noi il punto di partenza è l’importante accordo raggiunto con Autogrill nel giugno scorso, con la speranza di estenderlo, migliorandolo, ad altre realtà.

Sosteniamo la richiesta di approvazione dello “statuto degli studenti in alternanza” che è una delle più importanti rivendicazioni alla base della mobilitazione di oggi.

Questa legge va radicalmente cambiata a partire dalla sua insopportabile impostazione classista (più ore di training on the job per gli istituti tecnici e professionali, meno per i licei) che la contraddistingue, per arrivare alle “maglie larghe” che hanno consentito fino ad oggi numerosi casi di abuso ai danni di coloro i quali rappresentano il futuro del nostro paese”