GIAPPONE, LA SOLIDARIETÀ DELLA FILCAMS CGIL

29/03/2011

29 marzo 2011

Giappone, la solidarietà della Filcams Cgil

La Filcams Cgil ha inviato dei messaggi di solidarietà per la popolazione giapponese colpita dal terremoto al diverse organizzazioni sindacali che nel ringraziare, racconta la drammatica situazione del paese.

“Grazie per il vostro pensiero e per aver mandato questo messaggio che ci ha incoraggiato molto.
Il Giappone sta vivendo una situazione di emergenza in questo momento, e siamo devastati. La preoccupazione più grande ora deriva dalle radiazioni dell’impianto nucleare di Fukushima. Questo ci spaventa molto.
Per quanto riguarda i nostri membri, anche se la maggioranza di loro e delle loro famiglie sta bene, alcuni sono ancora dispersi e delle fabbriche sono stati completamente distrutte o danneggiate/allagate. A causa della mancanza di energia elettrica, molte delle fabbriche in quelle regioni non sono operative.

Spero che saremo in grado di informarvi non appena i reattori nucleari saranno sotto controllo.
In questo momento stanno lavorando per raffreddare i quattro reattori allo stesso tempo, il che è molto difficile senza le strutture adatte e i rifornimenti, distrutti dallo tsunami.
Nobuhiro Nakata –
IUF-JCC”.

“Grazie per il messaggio di solidarietà e incoraggiamento che ci avete inviato. Tutti noi qui negli uffici di JSD stiamo bene e cerchiamo di ottenere informazioni per capire in che condizioni si trovano i nostri affiliati nel Giappone nord orientale. Sfortunatamente, è stato confermato il decesso di oltre 30 membri del nostro sindacato e delle loro famiglie, e circa 200 sono ancora dispersi. Ci aspettiamo che questi numeri aumentino.
Come vedete dalle notizie sul terremoto e sullo tsunami, Iwate, Miyagi e Fukushima sono state completamente devastate da questo disastro. In aggiunta, una serie di incidenti avvenuti nell’impianto nucleare stanno causando molta preoccupazione per le perdite radioattive.

Il Giappone ora affronta il più grande disastro dopo quello avvenuto durante la seconda guerra mondiale, ma sono sicuro che possiamo superare questa crisi attraverso la perseveranza e la forza.
Shoichi HACHINO – Japan Federation of Service and Distributive Workers Unions (JSD)”