Giacomelli, ore decisive

11/11/2003



      Martedí 11 Novembre 2003

      FINANZA E MERCATI
      Giacomelli, ore decisive


      MILANO – Per Giacomelli è iniziato un nuovo conto alla rovescia. Tra oggi e domani i commissari giudiziali nominati dal Tribunale di Rimini consegneranno infatti al ministero delle Attività Produttive e al giudice delegato Guido Federico la loro relazione. Un documento corposo: circa 260 pagine più gli allegati. Ma, soprattutto, un documento importante: il parere dei commissari (si tratta dell’avvocato Elio Blasio e dei due commercialisti Antonio Bertani e Guido Tronconi) sarà fondamentale per aprire o meno a Giacomelli le porte dell’amministrazione straordinaria.
      Il lavoro dei tre commissari, in realtà, non è stato facile. In 30 giorni hanno dovuto esaminare la situazione delle società di diritto italiano, ma anche quella delle controllate estere. Il lavoro è stato però "facilitato" dalla relazione peritale depositata al Tribunale di Rimini lo scorso 24 luglio (quando Giacomelli chiedeva l’amministrazione controllata) dal professor Paolo Bastia: «Abbiamo tenuto conto del lavoro del professor Bastia – spiega al Sole 24 Ore Elio Blasio -. La sua perizia era molto valida e aveva approfondito numerosi aspetti della vicenda Giacomelli».
      Nel frattempo – continua il commissario – sono arrivate anche quattro manifestazioni d’interesse formali: oltre alla proposta di affitto della rete commerciale avanzata da Bernardi spa, i commissari hanno ricevuto anche due lettere d’intenti da Cisalfa Sport e Tacconi Sport , oltre a una proposta da parte di Artemide che presenta partner finanziari e imprenditoriali. Ma anche altri soggetti italiani ed esteri sono interessati a Giacomelli, sebbene non abbiano ancora avanzato proposte formali.

      MY.L.