Giacomelli: niente di fatto per la vendita dei negozi

23/07/2004

            venerdì 23 luglio 2004

            Giacomelli, niente di fatto per la vendita dei negozi

            MILANO Ancora niente di fatto per la vendita dei complessi aziendali di Giacomelli Sport. I commissari straordinari della società pubblicheranno domani su alcuni quotidiani un nuovo bando per le offerte per l’acquisizione dell’intero gruppo o di singoli complessi aziendali con prezzo libero di offerta e con termine di scadenza fissato per il 2 agosto.

            In una nota i commissari straordinari sottolineano che le offerte giunte alla procedura, in seguito al bando del 3 maggio, si discostano «in maniera rilevante dai valori peritali acquisiti» e non erano, comunque, «suscettibili di positiva valutazione alla luce del regolamento della gara».


            Il prezzo di cessione di tutti i complessi aziendali (il gruppo era presente con i marchi Giacomelli Sport, Longoni Sport e Natura & Sport) era stato determinato in 39 milioni di euro.


            Giacomelli era andata in default nel maggio 2003 dopo il mancato rimborso di un bond in scadenza per 100 milioni di euro.
            Il gruppo, nato a Rimini e cresciuto fino a sbarcare in Borsa, ha subito un crack da 500 milioni.