Giacomelli, 39 milioni dalle vendite

22/07/2004

        giovedì 22 luglio 2004

        Giacomelli, 39 milioni dalle vendite

        Nel maggio dello scorso anno dopo il crac della Cirio è Giacomelli ad andare in default dopo il mancato pagamento di un bond in scadenza per 100 milioni di euro.
        Il gruppo nato da una serie di negozi a Rimini e cresciuto fino a sbarcare in Borsa rimane infatti schiacciato sotto i debiti con un crac da 500 milioni.
        La società che ha chiesto l’amministrazione straordinaria al Tribunale di Rimini ha varato un piano di dismissioni per compensare i creditori della società: il prezzo di cessione di tutti i complessi aziendali è stato determinato in 39 milioni di euro (23.535.936 euro per Giacomelli Sport spa, 14.740.258 euro per Longoni Sport spa e Natura & Sport srl, 538.365 euro per IT Sport srl e 541.193 euro per Giacomellisport.com srl).
        Da un mese è stata scarcerata Gabriella Spada, ex presidente della Giacomelli Group, che era stata raggiunta dal provvedimento alle Maldive.