Genova: a rischio 80 lavoratori appalto pulizie Banca Carige

15/02/2017
Puliziescuole_big

A pochi giorni dalla scadenza della proroga dell’appalto di pulizia dei locali di Banca Carige, i lavoratori e le lavoratrici, preoccupati per il loro destino occupazionale, hanno dichiarato lo stato di agitazione insieme alle organizzazioni sindacali territoriali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti Uil Genova e Liguria.

“La fine appalto è prevista per il 28 febbraio” scrivono in una nota i sindacati, “mentre il subentro da parte dell’Ideal Service è previsto per l’11 marzo. Ad oggi, purtroppo, non  è stata fissata alcuna data per l’obbligatorio cambio di appalto tra l’azienda uscente “L’Operosa” e quella entrante “Ideal Service”.  Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltrasporti Genova e Liguria chiedono a Banca Carige di farsi parte attiva in questo processo delicato che necessita dell’intervento concettuale e morale dell’azienda che appalta il servizio.”

I circa 80 lavoratori corrono il grave rischio di essere licenziati senza alcuna garanzia di continuità come previsto dall’art. 4 del contratto di categoria.

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti chiedono che fino al 28 febbraio, data di scadenza dell’appalto dell’Operosa, sia fissata la data per il dovuto cambio di appalto e chiedono a Banca Carige di farsi promotrice dell’iniziativa e che ricerchi soluzioni immediate affinché il cambio di appalto venga svolto nei tempi corretti nel rispetto del contratto e delle leggi. In mancanza di tali rassicurazioni si sarà costretti ad intraprendere ulteriori iniziative di protesta.