“Gdo” Turco: via libera ai farmaci con marchio Coop

04/06/2007
    lunedì 4 giugno 2007

    Pagina 19 – Cronache

    PILLOLE E SUPERMARKET

      Farmaci a marchio Coop
      La Turco dà il via libera

        Margherita De Bac

        ROMA — Nel carrello della spesa potrebbero finire presto assieme a surgelati e scatolame anche farmaci con marchio Coop, il gruppo che l’altro anno ha dato seguito immediato alla legge sulle liberalizzazioni creando nei suoi centri almeno un centinaio di corner della salute. Il ministero di Livia Turco ha dato il via libera alla vendita di specialità terapeutiche da banco con etichetta personalizzata. I dossier relativi alle prime molecole da supermarket sono all’esame dell’agenzia Aifa. Accanto ai pelati Coop, il cliente troverà aspirina o tachipirina Coop. Rivoluzione a vantaggio del consumatore che spenderà il 40% rispetto ai prezzi della farmacia. Un nuovo scatto lungo la strada del «rompete le righe» imboccata da diversi gruppi della grande distribuzione l’estate scorsa, dopo il sì alla legge Bersani. Già si possono distribuire al supermercato specialità cosiddette da banco, con sconti tra 25 e 30%. Il prossimo passo potrebbe essere l’ingresso dei medicinali di fascia C (quindi non rimborsabili) con obbligo di ricetta.

        Ma quest’ultima iniziativa, contenuta nell’emendamento approvato giovedì scorso alla Camera, non trova tutti d’accordo: i vertici di Federfarma si sono dimessi per protesta, molto critica la Turco. No dei medici.