Gdo, nel 2003 fatturato +7,7%

03/03/2004

ItaliaOggi (Economia e Politica)
Numero
053, pag. 6 del 3/3/2004



Dati Unioncamere. Meglio il no food.

Gdo, nel 2003 fatturato +7,7%

Segno positivo a fine 2003 per il fatturato della grande distribuzione organizzata (gdo), aumentato tra novembre e dicembre del 6,2% rispetto al corrispondente bimestre del 2002. Il dato di fine 2003 fa attestare la crescita annua della gdo al 7,7%, a fronte di un aumento dell’intero comparto delle vendite al dettaglio che a fine anno dovrebbe aggirarsi intorno al 2,1%. Maggiore il contributo delle vendite nel settore non alimentare (+8,5%) rispetto a quello del comparto alimentare confezionato (+7,1%), dove la crescita dell’indice dei prezzi (+1,6%) è rimasta al di sotto del tasso medio annuo d’inflazione. Infine, Mezzogiorno più dinamico delle altre aree: nel 2003 le vendite sono cresciute del 9,9% rispetto all’anno precedente. Questo, in sintesi, il bilancio della gdo nel 2003 che emerge da Vendite flash, il bollettino del Centro studi Unioncamere dedicato al monitoraggio bimestrale del fatturato realizzato negli ipermercati e supermercati di tutta Italia. Pur chiudendo in attivo, l’andamento delle vendite nel 2003 mostra un trend in progressivo rallentamento dall’8,5% messo a segno nel primo bimestre al 6,2% registrato tra novembre e dicembre, peraltro in linea con l’evoluzione delle principali variabili macroeconomiche e ugualmente distribuito in tutte le macroripartizioni territoriali.

In media con il dato nazionale l’andamento del Centro (7,9%); più contenuta la crescita del Nordovest (7,1%) e soprattutto quella del Nordest (6,3%). Il quadro dell’evoluzione territoriale appare molto simile anche prendendo a riferimento il 2001: la crescita della gdo negli ultimi tre anni appare fortemente concentrata al Sud, dove si registra un aumento del fatturato del 25,8%. In perfetta media nazionale è il Centro (18,4 contro il 18,5% dell’Italia), mentre praticamente identica è l’evoluzione delle due circoscrizioni del Nordovest e del Nordest, rispettivamente cresciute del 16,1 e del 16%. Sardegna e Campania si confermano le regioni più dinamiche per la gdo: qui il fatturato nel 2003 è cresciuto, rispettivamente, del 16,4% e del 16%. Netto in entrambe i casi lo scarto (3 punti percentuali) a favore della componente alimentare su quella non alimentare.