“Gdo” Coop replica a Caprotti

30/10/2006
    sabato 28 ottobre 2006

    Pagina 40 – Economia

      LA POLEMICA

      Contro-inserzione a pagamento per rispondere a Esselunga

        Coop replica a Caprotti
        "L�italianit� � un valore"

          LUCA PAGNI

          MILANO – �Arginare il passaggio in mani straniere di ulteriori pezzi della nostra economia, non solo nel settore distributivo, � un problema di interesse nazionale. Riguarda la politica economica del paese e l�intero sistema imprenditoriale; quindi Coop ha pieno diritto di esprimere le proprie opinioni�. Inizia cos� l�inserzione a pagamento che appare sui principali quotidiani in edicola oggi con cui Coop ha inteso rispondere al suo rivale italiano pi� accreditato, la Esselunga del patron Bernardo Caprotti.

          Tra i due leader italiani del settore grande distribuzione – gli unici rimasti di una certa dimensione in un panorama di societ� straniere – lo scontro si fa cos� ancora pi� aspro. Solo la settimana scorsa era stata la volta di Esselunga a lanciare la sfida: per alcuni giorni era comparso sui giornali un messaggio in cui Caprotti denunciava pressioni per vendere la sua azienda alla Coop, per evitare la cessione a gruppi europei. Da qualche tempo si sono moltiplicate le indiscrezioni secondo cui Esselunga sta per essere ceduta a un colosso internazionale. Ma anche le Coop non hanno nascosto il loro interesse a rilevare la creatura dell�ottantunenne Caprotti. Il quale, per�, non l�ha presa bene: �Il disegno di Coop di acquisire Esselunga – ha scritto nella sua inserzione – mascherato dietro una strumentale difesa dell�italianit� � in realt� quello di eliminare il concorrente pi� temibile, la catena di supermercati che ha i prezzi pi� bassi d�Italia. Laddove Esselunga non � presente con suoi supermercati Coop pu� praticare prezzi superiori a quelli di Esselunga�.

          Dopo aver meditato qualche giorno, i dirigenti della Coop hanno deciso di replicare con altrettanta schiettezza: �L�italianit� non � una favola ma un valore, uno di quei valori che Coop coltiva intrattenendo rapporti con oltre 15mila imprese italiane e distribuendo quasi esclusivamente ortofrutta e carni prodotte dall�agricoltura italiana, con progetti di filiera che danno valore ai produttori e alle produzioni nazionali�. Quanto alla questione dei prezzi, Coop sottolinea come �sia sbagliato limitarsi all�ultimo periodo senza ricordare che negli anni passati i prezzi di Esselunga non erano cos� bassi, mentre Coop ha mantenuto costantemente i suoi al di sotto dell�inflazione�. Infine, la replica a Caprotti che ha definito Coop e Esselunga due modelli incompatibili: �Il nostro sistema ha gi� visto l�integrazione di imprese eterogenee come Gs e Carrefour o come Rinascente e Auchan senza che questo generasse particolari obiezioni�.