“Gdo” Buoni affari per Unicoop sul Tirreno

26/02/2007
    sabato 24 febbraio 2007

    Pagina 26

    Budget per il 2007

      Buoni affari per Unicoop sul Tirreno

      Dopo aver chiuso il 2006 a quota 1,172 milioni di euro di vendite al dettaglio, Unicoop Tirreno, la quarta cooperativa del circuito Coop Italia, ha messo a budget per quest’anno un incremento del fatturato alle casse del 6,9% che dovrebbe portarla a superare il miliardo e 250 milioni di euro. Le vendite proverranno per il 43,66% dalla Toscana, per il 36,67% dal Lazio, per il 18,38% dalla Campania e per l’1,29% dalla provincia di Terni.

        In crescita e di segno positivo è previsto anche l’utile: 4,2 milioni di euro, dei quali 1,3 milioni dalla gestione commerciale e 5,9 milioni da quella finanziaria, a cui va sottratta l’Ires per 3 milioni di euro.

          Gli occupati del gruppo dovrebbero salire quest’anno del 5,6%, passando da 6.065 a 6.400 unità e il prestito sociale si prevede raggiungerà i 1,461 miliardi di euro (+3,4%).

            Unicoop Tirreno, che attualmente opera tramite una rete di 106 punti vendita, di cui otto IperCoop, 39 supermercati Coop e 59 superette a insegna InCoop, investirà quest’anno 70,1 milioni di euro. Buona parte saranno spesi per l’apertura di nuovi punti vendita e per alcune ristrutturazioni; 1,139 milioni di euro saranno invece destinati alle politiche sociali della cooperativa (iniziative di solidarietà nazionale e internazionale, servizi ai soci, sostegno a campagne per la tutela dell’ambiente, attività d’educazione al consumo ecc.). Per quanto riguarda in dettaglio il piano di sviluppo della rete di vendita, a ottobre prossimo aprirà a Quarto (Na) il nono IperCoop di Unicoop Tirreno. Nel corso dell’anno saranno inoltre attivate quattro superette InCoop in Toscana e in Lazio e ristrutturati tre supermercati a Cecina e Piombino, in provincia di Livorno e a Soccavo (Na).