“Gama 3″ Il finanziere libanese ricercato all’estero

27/05/2005

    Venerdì 27 Maggio 2005

    Il nuovo proprietario

    Il finanziere libanese ricercato all’estero
     
    È ancora irreperibile John Martin Albert Abela, 35 anni, il finanziere libanese che abita a Londra e che acquistò la Gama nel 1999 dalla famiglia Masini. Per lui è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere che, salvo sorprese di costituzione dell’indagato in Italia, dovrebbe essere eseguita all’estero.

    John Martin Albert Abela è figlio di Albert Abela, l’imprenditore nato nel 1922 e morto nel 1998 e protagonista di una delle grandi avventure nel mondo del capitalismo. Quando iniziò l’attività, il padre dell’ultimo proprietario della Gama non aveva nulla. Ma era «un genio nel commercio», come lo descrivono amici e parenti, e ben presto iniziò ad operare nel settore del catering. Dall’aeroporto di Beirut estese nel giro di poco tempo i suoi affari in mezzo mondo. Forniva pasti ai lavoratori nei pozzi di petrolio in Iraq eArabia Saudita, comprò alberghi, fece investimenti nel settore immobiliare.

    Divenne un miliardario e al figlio ha lasciato buona parte della sua fortuna. Una parte dell’eredità paterna fu investita a San Giovanni Lupatoto. La Gama andava forte. In quattro anni, il disastro finanziario e Abela è accusato di aver contribuito alla bancarotta.