G 20: le priorità del sindacato internazionale per la presidenza messicana

G 20: le priorità del sindacato internazionale per la presidenza messicana

A partire dallo scorso mese di dicembre, il Messico ha preso in carico la presidenza annuale del G20, succedendo alla Francia.
Il prossimo vertice dei capi di stato e di governo del G20 è convocato per il 18-20 giugno 2012 a Los Cabos, proprio qualche giorno prima la conferenza dell’ONU sullo sviluppo sostenibile, "Rio + 20".
La presidenza messicana ha anche il compito di coordinare il lavori della Task Force sull’occupazione, a partire da quella giovanile, instaurata dallo scorso vertice di Cannes. Un primo incontro tra gli "sherpa" dei ministri del lavoro si è tenuto a metà dicembre.
In vista del confronto con i ministri del lavoro e i leader del G20, la Confederazione Internazionale dei Sindacati (CSI-ITUC), il Comitato sindacale consultivo presso l’OCSE (TUAC) e le Federazioni sindacali internazionali (Global Unions) hanno inviato alla presidenza di turno un documento (vedi in allegato la traduzione dall’inglese) contenente le priorità per il movimento sindacale, riassunte i 5 capitoli: l’occupazione come condizione per contrastare la recessione, l’agenda per la regolamentazione della finanza ed un sistema di tassazione equo e progressivo, l’universalizzazione di uno Zoccolo di Protezione Sociale, la creazione di posti di lavoro "verdi" per uno sviluppo sostenibile e le regole di una "governance" globale

A cura di: Leopoldo Tartaglia