Freeport, esito incontro 14/04/2015

Roma, 22 aprile 2015

il 14 aprile scorso si è svolto con l’azienda in oggetto il primo incontro relativamente alla procedura Artt. 4 e 24 L. 223/91 comunicata dalla stessa il 16 marzo, che prevede la dichiarazione di 48 esuberi presenti in 6 unità locale, pari a tutto il personale attualmente in forza presenti in tutto il territorio Nazionale.

Durante l’incontro l’azienda ha confermato il contenuto già espresso nella lettera di avvio della procedura di licenziamento collettivo, sottolineando che tale decisione è determinata dalla obbligata messa il liquidazione a partire da 2 marzo scorso per cessazione di attività.

Inoltre ha dichiarato che attualmente registra una perdita complessiva pari a € 3.500.00,00 maturata negli ultimi tre anni, pertanto la messa in liquidazione è stata una scelta obbligata.

Infine, ci ha informato che, a seguito della messa in liquidazione, non è possibile rinnovare i contratti di affitto delle singole unità locali, precisando che il primo a scadere, il 30 aprile 2015, è quello relativo al negozio di San Lazzaro di Savena, e via via gli altri fino al 30 settembre prossimo.

Come OO.SS., nel prendere atto di quanto dichiarato, abbiamo ribadito la nostra perplessità rispetto a quanto emerso, tenuto conto che, dalle notizie in nostro possesso, ci risulterebbe che non tutti i punti vendita sono in perdita, chiedendo che si faccia una riflessione più approfondita sulla possibilità di limitare l’impatto occupazionale rivedendo il piano di liquidazione, laddove ci siano i margini per dare continuità alle realtà produttive e di ipotizzare un rilancio in quelle dove la sofferenza economica è più evidente.

Ci siamo lasciati con l’impegno di effettuare tutte le verifiche necessarie per continuare il confronto, e ci siamo dati appuntamento ad un ulteriore incontro che si terrà il 7 maggio p.v. alle ore 15,30 a Roma presso la Fisascat nazionale in Via dei Mille, 56.

                          p. la Filcams Cgil Nazionale
                          Sandro Pagaria