Fnac Italia, esito incontro 20/06/2011

Roma, 22 giugno 2011

Testo Unitario

Si è svolto il 20 giugno u.s. il primo incontro con l’azienda in oggetto dopo la sottoscrizione del CIA, per fare il punto sull’applicazione dello stesso, per un aggiornamento sull’andamento aziendale e per conoscere la nuova responsabile delle risorse umane, d.ssa Elisabetta de Ciutiis, che si è insediata da 4 settimane.

I dati presentati dall’azienda (che invieremo appena li riceveremo via mail) hanno mostrato una situazione di leggera ripresa ma ancora lontana dal punto di pareggio nonostante l’apertura del nuovo punto vendita a Firenze.

La nuova direttrice ha presentato in particolare 2 progetti per il 2011, uno sulla nuova politica dei soci e l’altro sulla formazione del personale, calcando in particolare su questa ultima leva come quella strategica per rilanciare l’azienda.

Le OO.SS. hanno sollevato richiesta di maggiori dettagli, in particolare relativi ai dati sull’organico, quali: ore di straordinario/supplementare, smaltimento ferie e permessi, consolidamento ore part time, nuove assunzioni, tipologie di assunzioni.

Su tutti questi argomenti l’azienda invierà quanto prima tutti gli approfondimenti possibili, come per altro previsto dal CIA.

Per quanto riguarda il premio aziendale, si terranno gli incontri territoriali a partire dal 11 luglio, data per la quale sarà chiuso il bilancio ed entro la quale l’azienda invierà ai delegati tutti i dati necessari affinchè, nel corso degli incontri, sia possibile alle OOSS fare osservazioni sul risultato del premio come presentato dall’azienda prima che lo stesso venga erogato.

Le OO.SS. hanno chiesto inoltre un approfondimento sul settore WEB che oggi presenta un fatturato pari al 4%. Su questo settore l’azienda sta facendo una sperimentazione di cui le OO.SS. non erano state informate e che dovrà essere monitorato per verificarne l’impatto anche sul premio che a questo settore viene dato con la stessa modalità della sede.

Le parti hanno poi discusso della vertenze che si è aperta in conseguenza al cambio di appalto della società di vigilanza, che come noto non ha garantito né i livelli occupazionali né le stesse condizioni di lavoro. La società subentrante infatti applica un contratto “pirata” del portierato con grave effetto di dumping rispetto alla precedente società.

Entrambe le rappresentanti dell’azienda hanno dichiarato di non essere direttamente coinvolte dalla questione che viene seguita da altro ufficio, ma hanno garantito che non è stato cercato dall’azienda nessun tipo di risparmio, tanto che l’appalto aveva gli stessi criteri di quello precedente.

Riporteranno comunque all’ufficio competente le osservazioni delle OO.SS. e si impegnano a verificare la possibilità di inserire nel CIA una clausola che possa evitare altre situazioni del genere, sempre nel rispetto delle regole aziendali sugli appalti che vengono date dalla casa madre.

Il confronto nel suo complesso ha scontato l’insediamento ancora troppo recente della nuova responsabile risorse umane. E’ stato evidente infatti l’impreparazione rispetto ai temi sollevati dalle OO.SS., soprattutto in merito al completo scollamento tra il dialogo instaurato al tavolo nazionale e gli incontri territoriali che, contrariamente a quanto espressamente previsto nel CIA, non risultano essere un momento di reale e costruttivo confronto.

Aspettiamo di ricevere i dati nel dettaglio per poterli inviare a tutte le strutture interessate.

Alleghiamo alla presente l’accordo sulla detassazione sottoscritto tra le parti.

Il prossimo incontro nazionale è previsto per venerdì 16 settembre, previa conferma delle parti.

p. La Filcams – CGIL Nazionale

Daria Banchieri

Allegato: accordo detassazione Fnac