Fnac in crisi, venerdì tutti i dipendenti Incrociano le braccia

05/10/2012

Doop il sit-in e il volantinaggio messo in atto durante la Notte Bianca al Vomero, i dipendenti italiani della Fnac, hanno proclamato per il prossimo 5 ottobre, una giornata intera di sciopero. Lo sciopero è stato proclamato dalle organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil. I sindacati hanno deciso anche un ulteriore pacchetto di 8 ore da decidere territorialmente.
I sindacati denunciato che da quasi un anno dalla lettera dell`amministratore delegato del gruppo, che dichiarava l`insostenibilità della gestione italiana e l`avvio di una riflessione per individuare una soluzione, regna il silenzio.
Roma, Napoli, Firenze, Torino, Milano, Verona e Genova, 8 negozi e 600 dipendenti. Dall`inizio dell`anno Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e UlltucsUil, hanno aperto un tavolo di confronto con la direzione aziendale nel quale però non sono mai state date risposte alle domande poste. «Abbiamo chiesto anche l`apertura di tavoli istituzionali» affermano i sindacati «perché riteniamo che l`eventuale chiusura degli punti vendita sia un problema che va affrontato anche dal punto di vista sociale per il ruolo che questa azienda ha ricoperto negli anni nelle nostre città, rappresentando un polo culturale importante. Nonostante la disponibilità al dialogo dell`azienda – proseguono – di fatto non ha ancora espresso nulla sul futuro dei 600 dipendenti, ma è di fondamentale importanza ottenere quanto prima le risposte più volte chieste sulla prospettata ipotesi di chiusura dei negozi italiani». Anche il sindaco Luigi de Magistris, che durante la notte bianca è passato dai lavopratori in sit-in in un gesto di grande solidarietà, ha dichiarato che il Comune sarà vicino ai lavoratori della Fnac.