FIRMATO L’ACCORDO PER I LAVORATORI STAGIONALI DELLA BIENNALE DI VENEZIA

03/08/2010

3 agosto 2010

Firmato l’accordo per i lavoratori stagionali della Biennale di Venezia

Il 30 luglio scorso è stato firmato l’accordo per i lavoratori stagionali, nonchè, precari che pone fine alla vertenza aperta con la fondazione la Biennale di Venezia in seguito alla disdetta del precedente contratto avvenuta qualche settimana fa.
Dopo numerosi incontri tra le organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil e la fondazione, è stata confermata l’impostazione sulla pianta organica, e avviato la stagionalità per 60 lavoratori, dando precedenza ai lavoratori ”storici”. In più è prevista l’apertura di un tavolo di tutte le istituzioni culturali veneziane perché si predisponga un programma di riqualificazione e formazione dei lavoratori. Questo per creare un “bacino” di risorse qualificate (circa 110 unità) dal quale attingere per le esigenze degli enti culturali della città.
Soddisfazione per il risultato viene espressa da Roberto Montagner, segretario generale della Camera del Lavoro di Venezia, che ha seguito personalmente la vertenza: “Pur rimanendo nell’ambito della stagionalità abbiamo ottenuto un importante risultato che è maturato con la partecipazione dei lavoratori che sono stati protagonisti del tavolo contrattuale. I lavoratori verranno assunti da una graduatoria trasparente, gestita da loro stessi e verranno formati per fornire una presenza di maggiore qualità nei confronti dell’utenza, pur in parità di ore di servizio. Questa è un’impostazione importante della quale si è fatto interprete lo stesso sindaco che ringraziamo per l’impegno e la sensibilità.”