FIRMATO CONTRATTO COOPERATIVE

05/10/1999

FILCAMS-Cgil FISASCAT-Cisl UILTUCS-Uil
Federazioni lavoratori commercio turismo servizi

5 ottobre 1999

FIRMATO CONTRATTO COOPERATIVE: CHIUSO IL CICLO CONTRATTUALE DEL TERZIARIO E DELLA DISTRIBUZIONE

Si è chiusa la trattativa per il rinnovo del contratto per la Distribuzione Cooperativa. Ancc e Ancd, aderenti alla Lega delle cooperative, Federazione Cooperative, Associazione Cooperative Consumo hanno siglato con Filcams Fisascat Uiltucs l’ipotesi di accordo per il quadriennio ‘99-‘01 concludendo un negoziato avviato all’inizio dell’anno e chiudendo, dopo le firme apposte ai contratti di Confcommercio e di Confesercenti, il ciclo contrattuale del settore Terziario e Commercio. L’intesa raggiunta si qualifica per una maggiore attenzione alla maternità: l’integrazione salariale da parte dell’azienda è ora del 100% e i genitori potranno chiedere di passare dal full-time al part-time (e ritorno automatico al full-time) fino all’età scolare del pargolo; e della formazione: i progetti formativi, per tutti i livelli, saranno valutati congiuntamente. Nel part-time il contratto minimo passa da 16 ore settimanali a 18, è istituito il contratto particolare di 8 ore, per il solo sabato, per studenti e lavoratori già a part-time. Maggiore utilizzo dell’apprendistato e maggiori garanzie nella formazione: le aziende potranno ricorrere all’apprendistato dal 2° al 6° livello con esclusione delle figure di coordinamento per il 2° livello, dei capinegozio per il 3°, del confezionamento per il 5°; le aziende per assumere nuovi apprendisti dovranno aver confermato il 65% delle assunzioni precedenti; la conferma avverrà tre mesi prima della scadenza; la retribuzione sarà pari al 75% della paga piena per il primo periodo e all’85% per il secondo periodo. Orario e flessibilità: 45 minuti di aumento dei permessi retribuiti per flessibilità fino a 16 settimane di 44 ore lavorative (12 ore complessive di permessi), le ore eccedenti l’orario normale saranno recuperate per metà collettivamente e per l’altra metà individualmente con la “banca delle ore”. L’assistenza sanitaria integrativa sarà contrattata nel 2° livello. Per i Quadri aumenta il premio annuo per l’assistenza sanitaria integrativa (fondo specifico della cooperazione) che passa a 1milione (85% a carico dell’azienda). Le relazioni sindacali si rafforzano con informazione e procedure più evolute e la bilateralità con la costituzione di un comitato paritetico nazionale che si occuperà di mercato del lavoro, di fabbisogni professionali, di formazione e darà parere di congruità sulle assunzioni degli apprendisti. Infine gli aumenti salariali: 76mila lire al 4° livello con aumenti di 40mila lire il 1° settembre ’99 e 36mila lire il 1° luglio 2000; in busta paga andranno 120mila lire di una tantum.