FIRMA IPOTESI RINNOVO CCNL COOPERAZIONE

28/07/2008

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

www.filcams.cgil.it

25 luglio 2008

FIRMA IPOTESI RINNOVO CCNL COOPERAZIONE

È stata firmata l’ipotesi di accordo del contratto nazionale delle cooperative di consumo e la firma è, questa volta, unitaria contrariamente all’accordo con Confcommercio e Confesercenti che ha visto la firma separata di CISL e UIL di categoria.

La soddisfazione per la Filcams Cgil è ampia sia per il risultato complessivo raggiunto in questo contratto, ma anche perché dei punti negativi che hanno impedito il consenso negli altri due contratti non vi è traccia alcuna.

Non vi è traccia dell’allungamento dell’orario di lavoro degli apprendisti che li discriminava tra di loro e con i qualificati ma, bensì, l’incremento di 6 mesi del periodo di apprendistato a salario pieno, ha consentito di introdurre una conferma al lavoro anticipata di un anno, l’elevazione immediata a 1,55% della quota a carico delle imprese per la previdenza integrativa, l’obbligo della conferma al lavoro del 90% degli apprendisti.

Come non vi è traccia della normativa che nazionalmente obbligava al lavoro domenicale gli addetti nella distribuzione.

Su questo tema è la contrattazione di secondo livello che ne definisce le modalità, ivi compresa la volontarietà del lavoratore e il trattamento economico come è prassi, senza modifiche in peggio delle normative nazionali o rimettere in discussioni accordi vigenti.

Con questo si rafforza il punto centrale della contrattazione di secondo livello quale è la contrattazione dell’organizzazione del lavoro.

L’incremento delle ore del part time da 18 a 20, la trasformazione a tempo indeterminato dei contratti a termine dopo 36 mesi senza proroghe, confermando il processo di stabilizzazione del lavoro in questo contratto, il salario pari a 150 euro senza scambi impropri qualificano questo come un buon contratto.

Il Segretario Generale
Ivano Corraini